menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise a martellate la moglie, 68enne condannato a 6 anni di reclusione

Al gioiese Pietro De Mattia, reo confesso dell'omicidio, sono state riconosciute dal gup del Tribunale di Bari Rosa Anna De Palo le attenuanti generiche e della provocazione prevalente

Un acceso diverbio con la moglie, in cui la donna ha avuto la peggio. Si è conclusa con la condanna a 6 anni e 3 mesi di reclusione, emessa dal gup del Tribunale di Bari Rosa Anna De Palo, il procedimento a carico del 68enne di Gioia del Colle Pietro De Mattia, reo confesso dell'omicidio della coniuge, la 55enne Antonio Cirasola, uccisa a martellate nella loro casa il 15 febbraio del 2015

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l'uomo aveva ucciso la donna, dopo l'ennesimo litigio, lanciandole una busta che non sapeva contenesse un martello. Il pm aveva inizialmente chiesto 14 anni, ma il giudice, accogliendo le tesi della difesa, ha riconosciuto all'imputato le attenuanti generiche e della provocazione prevalente. È stata quindi applicata alla pena inflitta una doppia riduzione, per il rito abbreviato e per le attenuanti concesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento