Omicidio prostituta a Bitonto: uccisa con due coltellate al collo e al fianco

Il cadavere ritrovato da un contadino in un terreno nei pressi della provinciale 231. La vittima indossava soltanto la biancheria intima. L'uccisione risalirebbe a tre-quattro giorni fa

Una pugnalata al collo, l'altra sul fianco destro. E' stata uccisa così la giovane prostituta, probabilmente di nazionalità rumena e dall'età apparente di circa 30 anni, il cui corpo è stato ritrovato ieri nelle campagne alle porte di Bitonto, in un fondo che costeggia la provinciale 231. Ad accorgersi del cadavere, abbandonato sotto un albero, è stato un contadino, che ha allertato la polizia. Il corpo senza vita della donna giaceva sotto un albero, coperto soltanto dalla biancheria intima. Gli indumenti della vittima non sono ancora stati ritrovati, né è stato possibile identificare la giovane poiché non sono stati rinvenuti documenti di identità.

L'AUTOPSIA - A fare chiarezza sulle circostanze della morte, risalente a circa tre-quattro giorni fa, sarà l'autopsia che sarà compiuta oggi al medico legale dell'università di Bari, Alessandro Dell'Erba, su disposizione del pm di turno del tribunale barese Renato Nitti. Dall'esame autoptico si cercherà anche di capire se la donna abbia avuto un rapporto sessuale con il suo assassino prima del delitto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE INDAGINI - Nel pomeriggio di ieri la polizia ha cominciato ad ascoltare alcune delle prostitute che lavorano lungo la provinciale tra Bitonto e Modugno per capire se qualcuna di loro conosceva la vittima. Una di queste, dell'est Europa, avrebbe detto agli investigatori di aver notato già ieri il corpo disteso sotto un albero di fico, ma di aver pensato che la giovane stesse riposando. Gli uomini della squadra mobile stanno cercando di capire se il delitto sia stato compiuto da un cliente della prostituta o da uno dei suoi aguzzini, che quando non le sfruttano, taglieggiano le giovani donne imponendo loro un 'dazio' per poter esercitare la professione sulle strade del barese. Utili saranno anche gli accertamenti compiuti dalla polizia scientifica che sta cercando di ricostruire la scena del delitto per capire se l'assassino ha ucciso la donna proprio sul terreno sui cui è stato trovato il cadavere, oppure se l'omicidio è avvenuto in un altro posto e l'autore ha creato ad arte la scena del crimine per sviare le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento