Cronaca

Omicidio Paola Labriola, il killer condannato a 30 anni

La psichiatra fu uccisa nel Centro di salute mentale di via Tenente Casale. All'imputato, Vincenzo Poliseno, sono state riconosciute le aggravanti della crudeltà e dei futili motivi

E' stato condannato a trent'anni di reclusione Vincenzo Poliseno, imputato per l'omicidio della psichiatria Paola Labriola, uccisa nel centro di salute mentale di via Tenente Casale, al quartiere Libertà, il 4 settembre 2013.

La sentenza è stata emessa oggi dal gup del Tribunale di Bari Roberto Oliveri del Castillo, al termine di un processo con rito abbreviato.

In aula Poliseno, come già in altre udienze. ha ripetuto di non ricordare nulla di quel giorno.

A carico dell'imputato sono state riconosciute le aggravanti della crudeltà e dei futili motivi, mentre è stato escluso il vizio di mente. Riconosciuto il risarcimento danni al marito, ai tre figli e al'ex marito della vittima, costituiti parti civili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Paola Labriola, il killer condannato a 30 anni

BariToday è in caricamento