Omicidio Teresa e Trifone, confermata in Appello la condanna all'ergastolo per Ruotolo

La decisione dei giudici di Trieste nella serata di ieri. Il movente dell'episodio avvenuto nel 2015, sarebbe stato l'odio nei confronti del militare di Adelfia

I due fidanzati uccisi a Pordenone

La sentenza è arrivata in serata, dopo ore di camera di Consiglio nella sede del tribunale di Trento. I giudici confermano la condanna per Giosuè Ruotolo, sotto processo per l'omicidio del militare di Adelfia Trifone Ragone e della fidanzata Teresa Costanza, uccisi a Pordenone a colpi di pistola a marzo del 2015. Per il presunto killer è stata indicata la pena dell'ergastolo.

Per i giudici sarebbe stata quella di Ruotolo, quindi, la mano che scaricò un caricatore di pistola sulla coppia nel parcheggio del Palasport di Pordenone. La detenzione a vita era stata comminata anche in primo grado, sempre per gli stessi motivi: l'odio covato per il 'rivale in amore' Trifone Ragone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento