Cronaca

Omicidio Roberto Cannella a Santo Spirito, condanna a 14 anni per il killer

Il 28enne fu ucciso a coltellate il 21 aprile 2012 nel corso di una violenta discussione. Per l'omicidio è stato condannato oggi il 22enne Joseph Lattarulo

Il gup del Tribunale di Bari Marco Galesi ha condannato a 14 anni di reclusione il 22enne Joseph Lattarulo, accusato dell'omicidio volontario di Roberto Cannella, pregiudicato 28enne ucciso il 21 aprile 2012 nel quartiere Santo Spirito di Bari. La sentenza è stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. Il giudice ha riconosciuto il risarcimento danni alle costituite parti civili, i famigliari della vittima, con una provvisionale di 10mila euro.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il delitto sarebbe legato a vecchi dissapori tra la famiglia Lattarulo e un amico della vittima, il 39enne Sergio Mezzina. Un anno prima del delitto, nel corso di una violenta discussione tra Mezzina e i Lattarulo, questi ultimi avrebbero chiamato i carabinieri, facendo arrestare l'uomo, all'epoca sorvegliato speciale. Appena uscito di prigione, pochi giorni prima dell'omicidio, Mezzina per vendetta avrebbe cominciato a perseguitare la famiglia Lattarulo, arrivando in un'occasione anche a schiaffeggiare per strada il figlio Joseph. Pochi giorni dopo Roberto Cannella, amico di Mezzina, è entrato nel negozio di parrucchiere gestito dai Lattarulo chiedendo a Joseph di uscire perché Mezzina "lo aspettava in strada". A quel punto il 22enne avrebbe reagito accoltellando Cannella durante una violenta discussione. Padre, madre e sorella dell'imputato sono attualmente a processo con rito ordinario con l'accusa di rissa, nell'ambito di questa stessa vicenda. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Roberto Cannella a Santo Spirito, condanna a 14 anni per il killer

BariToday è in caricamento