Cronaca

Delitto Radicci, ieri i funerali in Cattedrale. Le indagini: litigio sfociato in tragedia?

Gli inquirenti proseguono gli esami e le verifiche per ricostruire l'omicidio di Palese: presto i risultati degli esami tossicologici sul corpo e delle tracce genetiche rinvenute sulla scena del crimine

Si sono svolti ieri pomeriggio, nella Cattedrale di Bari, i funerali di Rosa Maria Radicci, la pittrice 71enne trovata morta domenica 13 novembre nella sua villetta di Palese. Alle esequie amici e parenti della donna, tra cui iul figlio Domenico che, avvicinato da alcuni cronisti, ha espresso il suo dolore ricordando "la mamma più bella del mondo". Nel frattempo vanno avanti le indagini, condotte dalla pm Silvestris, non ancora circoscritte verso alcuni sospettati.

Si cerca di far luce sulle ultime ore passate dalla donna, la quale potrebbe aver accolto in casa il suo assassino, visto che non vi sarebbero segni di effrazione nel cancello della villetta e dall'interno non sono stati portati via oggetti preziosi: Rosa Maria sarebbe stata prima colpita alla testa con un oggetto quindi soffocata e strangolata con le mani. Il suo aguzzino poi le avrebbe incappucciato la testa con una busta di plastica sigillata con un nastro adesivo. Una delle ipotesi potrebbe essere quella di un litigio sfociato in tragedia. Nelle prossime ore vi saranno i risultati delle tracce genetiche trovate sulla scena del crimine e degli esami tossicologici per stabilire se la 71enne sia stata stordita con droghe o farmaci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto Radicci, ieri i funerali in Cattedrale. Le indagini: litigio sfociato in tragedia?

BariToday è in caricamento