rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Palese - Macchie

Omicidio Radicci a Palese, "Uccisa per vendicarsi del licenziamento": le motivazioni della condanna di Ogert Laska

Il 30enne albanese - che lavorava nella pizzeria del figlio della pittrice - è stato ripreso dalle telecamere mentre si avvicinava alla sua villa. Le motivazioni dei giudici della Corte di Assise

Le parole dei giudici confermano l'ipotesi di una vendetta crudele nei confronti del figlio: "Voleva ammazzare il datore di lavoro ma non trovava l’occasione per vendicarsi del licenziamento e aveva deciso di farlo con la madre". È la motivazione della sentenza con cui la Corte di Assise di Bari ha condannato all'ergastolo il 30enne albanese Ogert Laska, accusato di aver ucciso il 13 novembre del 2016 la 71enne Rosa Maria Radicci nella sua villa.

A incastrare Ogert allora furono le telecamere sulla strada, che lo ripresero mentre in bici si avvicinava alla villa, oltre alle intercettazioni telefoniche e ai colloqui registrati con il compagno di cella, a cui l'albanese confessò il delitto. Le indagini approfondite degli inquirenti servirono anche a ricostruire come sarebbe avvenuto l'omicidio: l'avrebbe soffocata e incappucciata con una busta della spazzatura fissata al collo con il nastro adesivo. A trovare il corpo fu la figlia, che era andata a trovare la madre, visto che da ore non rispondeva al telefono.

"L'ha sottratta con violenza ai propri figli" scrivono i giudici, mentre lei "cercava di difendersi con terrore dal suo assassino". Il tutto per il licenziamento dalla pizzeria avvenuto qualche tempo prima. Ogert aveva anche una dipendenza da gioco d'azzardo, per la quale "si era giocato anche l’affitto", come si legge negli atti giudiziari. Ad aprirgli la porta della villetta era stata la stessa Radicci, visto che spesso il giovane le portava la spesa a casa per conto del figlio.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Radicci a Palese, "Uccisa per vendicarsi del licenziamento": le motivazioni della condanna di Ogert Laska

BariToday è in caricamento