menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia familiare a Sannicandro di Bari: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

Le vittime sono Maria Chimienti, 55 anni, vicesindaco della cittadina, e sua figlia Letizia. L'uomo, Michele Piccolo, ha sparato anche al figlio 24enne, ora in coma irreversibile. Poi si è ucciso

Tragedia a Sannicandro di Bari. Michele Piccolo, 55 anni, ha aperto il fuoco contro la sua famiglia. I colpi di pistola sono stati fatali per sua moglie, Maria Chimienti, vicesindaco del paese, e per sua figlia 19enne Letizia. L'uomo ha poi sparato anche a Claudio, suo figlio 24enne, il quale però non è morto. Le sue condizioni sono tuttavia giudicate gravissime.

I PUNTI OSCURI DELLA VICENDA: LA PISTOLA NON SI TROVA, SPARITI MILLE EURO

AGGIORNAMENTO: IL FIGLIO FERITO E' IN COMA IRREVERSIBILE

LA RICOSTRUZIONE DEI CARABINIERI - Secondo i carabinieri, sulla base delle prime indagini, il capofamiglia - il farmacista Michele Piccolo - avrebbe ucciso con un'arma che deteneva legalmente la moglie, trovata morta in camera da letto. Anche la figlia Letizia è stata ritrovata nella sua camera, riversa sul pavimento. Piccolo, sempre secondo i carabineri, avrebbe poi atteso il rientro del figlio Claudio, e avrebbe sparato anche a lui, colpendolo alla testa.

IL SUICIDIO E L'ARMA CHE NON SI TROVA - Michele Piccolo non si è sparato a sua volta, ma è annegato nella piscina dove, secondo la ricostruzione dei carabinieri, si sarebbe gettato, probabilmente dopo aver assunto qualche sostanza. C'è però un aspetto importante. L'arma con cui Piccolo avrebbe agito sinora non è stata trovata. Si tratta di un importante tassello che manca perché la ricostruzione possa essere ritenuta esaustiva.

LA SCOPERTA - La scoperta dei cadaveri è stata fatta dai carabinieri dopo che la fidanzata di Claudio Piccolo ha tentato per parecchie ore nella serata di ieri di mettersi in contatto con il giovane. Non essendoci riuscita, benché avesse concordato in precedenza con Claudio che avrebbero dovuto sentirsi, ha temuto fosse accaduto qualcosa di grave. Ha chiamato così alcuni amici, che - scavalcato il muro di recinzione perché dall'interno non ricevevano risposte di sorta - avrebbero visto da una finestra il corpo del giovane, per terra nel soggiorno, e hanno dato l'allarme.

Questa sera la famiglia avrebbe festeggiato il compleanno della figlia Letizia, che avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 6 maggio.

LE VITTIME - Michele Piccolo, 55 anni, aveva una farmacia nella vicina Acquaviva delle Fonti. Maria Chimienti, 55 anni, imprenditrice, era stata eletta consigliere il 26 giugno 2012, con una lista civica, ed era stata poi nominata vicesindaco e assessore alla Pubblica istruzione, diritto allo studio, politiche per l'infanzia, pari opportunità, turismo e promozione delle tradizioni locali. Anche Piccolo era stato a sua volta consigliere e assessore nella passata amministrazione comunale (dal 2007 al 2012).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento