menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo omicidio Sifanno, condanne a 30 anni per Michele Mincuzzi e a 16 per il pentito Umberto Fraddosio

Tra i condannati anche Domenico Micelli, a un anno e 4 mesi, accusato del furto aggravato dell’auto usata per l’agguato. Fraddosio è attualmente agli arresti domiciliari con misura cautelare in scadenza, mentre Mincuzzi è libero

Il gup di Bari, Angela De Santis, ha condannato a 30 anni di reclusione Michele Mincuzzi e a 16 anni il collaboratore di giustizia Umberto Fraddosio nell'ambito del processo per l'omicidio di Donato Sifanno, pregiudicato barese ucciso al San Paolo il 15 febbraio 2015.

Tra i condannati anche Domenico Micelli, a un anno e 4 mesi, accusato del furto aggravato dell’auto usata per l’agguato. Fraddosio è attualmente agli arresti domiciliari con misura cautelare in scadenza, mentre Mincuzzi è libero. La difesa di quest'ultimo aveva espresso una richiesta di rinvio per l'emergenza covid in quanto, secondo il legale, vi sarebbe stata una disparità di trattamento tra imputati liberi che si trovino a processo con imputati detenuti, con conseguente "soccombenza del diritto alla salute costituzionalmente garantito". Il gup ha invece dato ragione all'Accusa che sosteneva come il diritto alla salute vada contemperato con quello delle parti offese ad avere giustizia in un tempo ragionevole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento