Cronaca

Oncologo arrestato a Bari, arriva la sospensione da parte dell'Ordine dei Medici

L'uomo era finito in manette lo scorso 29 maggio per concussione aggravata e continuata in concorso con la compagna, l'avvocatessa Maria Antonietta Sancipriani.

Immagine di repertorio

Il Consiglio direttivo dell'Ordine dei Medici di Bari ha disposto "la sospensione ope legis" di Giuseppe Rizzi, l'oncologo arrestato lo scorso 29 maggio per concussione aggravata e continuata in concorso con la compagna, l'avvocatessa Maria Antonietta Sancipriani.

La decisione, spiega una nota dell'Omceo, è stata presa dopo che il Consiglio è "entrato in possesso degli elementi necessari e indispensabili ad una valutazione della posizione" del medico, già destinatario di un provvedimento di licenziamento da parte dell'Istituto Tumori Giovanni Paolo II di Bari. Gli elementi analizzati dal Consiglio sono "l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice penale a carico del dott. Rizzi e la delibera che ha disposto il suo licenziamento". 

"L’Ordine - prosegue -  ha inoltre avviato la fase istruttoria di raccolta di ulteriori documenti che possano essere utili alla Commissione disciplinare per procedere ad una valutazione dell’operato del medico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oncologo arrestato a Bari, arriva la sospensione da parte dell'Ordine dei Medici

BariToday è in caricamento