Cronaca

Nuovo orario Trenitalia, aumentano i collegamenti da e per la Puglia

46 i treni a lunga percorrenza, tra Eurostar, Intercity Notte e Intercity, che collegheranno ogni giorno la Puglia con Milano, Venezia, Roma, Bologna e Torino e viceversa

Arriva il nuovo orario Trenitalia e la Puglia 'conquista' nuovi treni a lunga percorrenza. Dopo mesi di proteste per la cancellazione di alcuni collegamenti - soprattutto notturni - da e verso la regione, Trenitalia ha deciso di potenziare l'offerta, con due nuove coppie di Frecciabianca tra Lecce e Milano e tra Lecce e Venezia, e un nuovo collegamento notturno che unirà Lecce e Torino, aggiungendosi all’offerta sotto Contratto di Servizio con lo Stato. I treni a lunga percorrenza diventeranno in tutto 46, di cui 24 Frecce, 6 Intercity Notte e 16 Intercity, che collegheranno quotidianamente la Puglia con Milano, Venezia, Roma, Bologna e Torino e viceversa per un totale di oltre 20mila posti offerti al giorno.

IL NUOVO ORARIO - Nel dettaglio, partiranno da Lecce: 3 Frecciargento Lecce - Roma (p. 5.45-11.53-16.50; a. 11.20-17.20-22.20); 4 Frecciabianca Lecce - Milano (p. 6.13-8.13-12.13-14.13; a. 15.25-17.25-21.25-23.25); 2 Frecciabianca Lecce - Venezia (p.7.10-13.13; a. 16.09-22.03); 1 Frecciabianca Lecce –Torino (p. 11.13; a. 21.45); 2 Intercity Lecce - Bologna (p.6.25; 8.20; a. 15.00-17.00); 2 Intercity Notte Lecce – Milano (p. 19.55 – 21.20 a. 7.10 – 9.20); 1 Intercity Notte Lecce - Torino (p. 22.10 a. 11.45).

Oltre ai treni provenienti da Lecce e da Taranto, partiranno da Bari: 1 Intercity Bari - Roma (p.16.05 a. 22.20); 1 Frecciabianca Bari – Milano (p. 5.32; a. 13.25) e 2 Intercity Bari - Bologna (p. 6.00; a. 13.00; p.14.04 –a. 21.00).

Potenziata anche l’offerta da Taranto con 2 Intercity  Taranto - Roma (p. 7.50 – 14.00 a. 14.21– 20.41), 1 Frecciabianca Taranto – Milano (p. 10.10; a. 19.25); 1 Intercity Taranto - Bologna (p. 10.25 a. 19.00). E’ allo studio, su richiesta del Ministero Sviluppo economico, Infrastrutture e Trasporti, committente dei servizi universali sotto Contrato di Servizio con Trenitalia, la deviazione via Taranto di una coppia di Intercity Notte Lecce – Milano, che sarà attivata non appena terminate le verifiche tecniche condotte da RFI, Gestore dell’Infrastruttura.

Partiranno alla volta della Puglia 3 Frecciargento da Roma alle 8.05 (partenza anticipata), 14.50 e 18.00, 6 Frecciabianca da Milano alle 7.35-10.35-11.35-12.35-13.35-15.35, 1 Frecciabianca da Torino alle 8.25, 2 Frecciabianca da Venezia alle 6.27 e alle 14.57, 5 Intercity da Bologna alle 8.00-10.00-12.00-14.00-16.00, 3 Intercity da Roma alle 6.39, 8.20 e alle 15.39, 2 Intercity Notte da Milano alle 19.50 e alle 20.50, 1 Intercity Notte da Torino alle 20.30.

LE OFFERTE -  Oltre ai biglietti Super Economy ed Economy con il nuovo orario si amplia il numero di rotte dove sarà possibile viaggiare con la formula andata e ritorno in giornata, a 69 euro in standard o seconda classe e a 89 in business o in 1^ classe, con un risparmio fino al 40% rispetto all’acquisto di due viaggi distinti. La formula, che estende la convenienza dell’andata e ritorno in giornata sulle Frecce AV anche ai viaggi di medio raggio, potrà essere utilizzata, ad esempio, per spostarsi tra Bari/Barletta/Foggia e Roma, o tra Brindisi/Lecce e Benevento. Da gennaio, poi, la formula andata e ritorno si propone ai clienti CartaFreccia anche nella versione weekend, per partenze il sabato e rientro la domenica, offrendo quindi un’opportunità di notevole risparmio per le gite del fine settimana e un concreto incentivo al turismo interno. Sempre sul fronte delle novità commerciali, passa da 12 a 15 anni il limite di età per usufruire delle riduzioni previste per i ragazzi.

RIMOSSI I CARTELLI IN CONSIGLIO REGIONALE - Dopo la decisione di Trenitalia di potenziare i collegamenti, il Consiglio regionale ha rimosso i cartelli di proteste che erano stati affissi per protesta sulla facciata del palazzo di via Capruzzi dal gennaio 2012, sui quali era scritto: "La Puglia non è un binario morto. Ridateci i treni".

"Noto, con soddisfazione, - ha commentato il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna - che anche i vertici si sono accorti che il nostro Paese non può essere reso più lungo di quello che è e che gli scali pugliesi non devono risultare più lontani di quello che sono". "Le nostre proteste sono servite, ma le nostre esigenze restano tuttora attuali – aggiunge il presidente Introna – e devono diventare una realtà condivisa, sul piano di un confronto con Roma che deve restare un tavolo permanente, sempre aperto, sempre attento ai problemi del trasporto ferroviario da e per il Mezzogiorno, da e per la Puglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo orario Trenitalia, aumentano i collegamenti da e per la Puglia

BariToday è in caricamento