menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bari, c'è la nuova ordinanza restrittiva: dopo le 18 stop ad asporto e distributori, negozi chiusi alle 19

Le limitazioni saranno attive da giovedì 11 fino a domenica 28 marzo. Il nuovo provvedimento si è reso necessario anche alla luce dei dati condivisi questa mattina nel corso della riunione del Comitato metropolitano per l’ordine pubblico e sicurezza

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l'aveva annunciata questa mattina, ora è arrivata la firma che ufficializza la nuova ordinanza restrittiva Covid. In particolare, come disposto dal primo cittadino, le nuove restrizioni saranno attive da domani, giovedì 11 marzo, fino a domenica 28 marzo.

Chiusure anticipate per negozi, asporto e distributori automatici

Andando a leggere il testo dell'ordinanza, la prima novità è rappresentata dal blocco all'asporto a partire dalle 18, per tutte le attività di ristorazione comprese nel codice Ateco 56 (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, food-truck, ecc.) e per tutte le attività di commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati comprese nel codice Ateco 47.25 (commercio al dettaglio di bevande). Dopo le 18 non si potrà più neanche accedere ai distributori automatici h24 in città, almeno fino alle 7 del mattino successivo. 

Nell'intero territorio comunale, inoltre, le saracinesche dei negozi dovranno essere abbassate dalle 19, 'fatta eccezione - spiegano dal Comune - per le attività di vendita di generi alimentari, giornali e periodici, medicinali e articoli medicali, fiori e articoli florovivaistici, tabacchi, combustibili per uso domestico e carburanti per autotrazione, articoli funerari'. Un divieto che varrà sia negli esercizi di vicinato, sia nelle medie e grandi strutture di vendita, ancorché ricomprese nei centri commerciali, e ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi previste dal dpcm del 2 marzo scorso.

La crescita dei contagi

"Il nuovo provvedimento si è reso necessario anche alla luce dei dati condivisi questa mattina nel corso della riunione del Comitato metropolitano per l’ordine pubblico e sicurezza - si legge nella nota del Comune - in cui il direttore generale della Asl Bari e il direttore del dipartimento di Prevenzione hanno evidenziato un incremento esponenziale di nuovi casi e un’incidenza cumulativa settimanale dei contagi, già a decorrere dal 22 febbraio, superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti, con un indice settimanale tuttora in crescita (indice 287,4 nella settimana fino al 7 marzo, con 3.536 nuovi casi settimanali e inoltre nella sola giornata del 9 marzo si sono registrati 797 nuovi casi nella provincia di Bari)". In allegato il testo dell'ordinanza 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento