menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto ©  Fiera del Levante

Foto © Fiera del Levante

Ospedale da campo Covid alla Fiera del Levante, la Prefettura requisisce padiglioni

Il provvedimento di "requisizione d'uso temporanea" firmato dalla prefetta Bellomo: alcuni spazi del quartiere fieristico saranno utilizzati per la creazione di una struttura con 160 posti di terapia intensiva

Dopo l'aggiudicazione del bando per l'ospedale da campo alla Fiera del Levante, destinato ad accogliere pazienti Covid, arriva la requisizione di spazi e padiglioni da parte della Prefettura di Bari.

Con un decreto a firma della prefetta Antonella Bellomo - riporta oggi l'Ansa - è stata infatti disposta la  "requisizione d'uso temporanea" in favore della Protezione civile regionale e del Policlinico degli spazi del quartiere fieristico che saranno destinati ad accogliere l'ospedale da campo, in cui sono previsti 160 posti terapia intensiva.

"Il provvedimento è immediatamente efficace - si legge nel documento citato da Ansa - e avrà durata fino al termine dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissato al 31 gennaio 2021 e comunque per l'ulteriore eventuale periodo di proroga". La realizzazione della struttura sanitaria all'interno della Fiera "oltre ad essere funzionale ad elevare la dotazione temporanea complessiva del sistema regionale - spiega la Prefettura - , è al contempo rivolta a meglio valorizzare il personale sanitario, talora frammentato in strutture con un numero limitato di posti letto in terapia intensiva, nonché a consentire, seppure gradualmente, una ripresa delle attività sanitarie non Covid che, diversamente, espongono al rischio di ulteriore diffusione del contagio".

I padiglioni citati nel provvedimento sono 7-9-10-11-18, insieme al parcheggio 15 e alla hall di via Verdi, aree che dovranno essere obbligatoriamente consegnate "senza alcun indugio" dall'ente autonomo Fiera del levante e dalla società di gestione Nuova Fiera del Levante. Il decreto di requisizione è stato disposto su richiesta del commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica Covid, che ha sostenuto "l'improcrastinabile necessità di procedere all'auspicata requisizione in uso temporaneo degli spazi, stante la grave ed urgenza esigenza pubblica di disporre dell'area al fine della pianificazione e conseguente sollecita attuazione delle misure di contrasto in questa 'nuova fase acuta' dell'emergenza epidemiologica".

(foto di repertorio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento