Cronaca

Personale ubriaco sul posto di lavoro, all'ospedale Di Venere "verifica interna e provvedimenti disciplinari"

Lo afferma in una nota il dg dell'Asl Bari, Antonio Sanguedolce: "L’eventuale condotta scorretta di singoli, tempestivamente individuata, non deve compromettere l’immagine di tutti gli altri"

“Il Direttore Medico del P.O. Di Venere con la sua circolare ha inteso ribadire ai dipendenti ciò che la normativa già prevede, rimarcando i corretti comportamenti di condotta che in tutta l’Azienda vengono fatti rispettare": è quanto afferma in una nota il direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, commentando la vicenda riguardante personale dell'ospedale di Carbonara che si sarebbe presentato al lavoro in stato d'ebbrezza, vicenda riportata dal Corriere del Mezzogiorno attraverso una circolare del direttore medico facente funzione del presidio ospedalieri Bari Sud sulla vicenda.

L'episodio è stato sottolineato anche dal direttore generale dell'Asl Bari, Antonio Sanguedolce: "Sulla scorta dei fatti evidenziati nella circolare è stata subito avviata una verifica interna - afferma - e all’esito della stessa saranno attivati gli eventuali procedimenti disciplinari verso i dipendenti che hanno violato le norme. L’Azienda ottempera a tutti i protocolli di legge previsti, il cui monitoraggio è demandato al Servizio di Sorveglianza Sanitaria e Radioprotezione Medica - Medicina Del Lavoro. L’Ospedale di Venere è una struttura di assoluta affidabilità e sicurezza grazie al lavoro di circa 1.100 operatori sanitari che quotidianamente si impegnano per garantire i livelli essenziali di assistenza. L’eventuale condotta scorretta di singoli, tempestivamente individuata, non deve compromettere l’immagine di tutti gli altri lavoratori che con professionalità svolgono ogni giorno il loro compito di assistenza e cura”. conclude Sanguedolce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale ubriaco sul posto di lavoro, all'ospedale Di Venere "verifica interna e provvedimenti disciplinari"

BariToday è in caricamento