Oncologico 'Giovanni Paolo II' confermato Istituto scientifico: "Risultato non scontato"

Parere positivo del Ministero della Salute che promuove la struttura barese per la cura contro i tumori. Gorgoni: "Ce l'abbiamo fatta. Un anno fa non avrei scommesso un centesimo sulla riconferma"

Il Ministero della Salute ha confermato l'Oncologico Irccs 'Giovanni Paolo II' di Bari "istituto a carattere scientifico", al termine di un'istruttoria effettuata a giugno scorso, accertando "l'eccellenza delle attività di ricerca e assistenza compiute dal centro barese". Per il direttore dell'Agenzia regionale Sanitaria, Giovanni Gorgoni, "Il risultato di oggi non era affatto scontato, ma ce l’abbiamo fatta. Negli ultimi anni sono cambiate le normative in tema di riconoscimento degli IRCCS e di politiche ministeriali relative alla ricerca scientifica e all’efficienza economica. La partita si è fatta più difficile, tanto che un anno fa non avrei scommesso un centesimo sulla riconferma. Ma evidentemente mi sarei sbagliato. Il futuro è molto difficile. Dipende anche da voi. Da ora conta" ha concluso Gorgoni rivolgendosi direzione, ai sanitari, ai tecnici e agli amministrativi.

A tal proposito, il dg Vito Antonio Delvino ha elencato le motivazioni del verdetto positivo: "La Commissione ministeriale ha espresso il suo apprezzamento per la qualità dell’edificio che ci ospita, idoneo per l’assistenza dei pazienti oncologici; il personale sanitario è stato ritenuto professionale, la produzione scientifica organizzata e la progettualità significativa". A suggello delle potenzialità riconosciute a livello ministeriale all’ospedale di via Orazio Flacco, Delvino ha portato all’attenzione dei presenti le prossime mosse da fare in attacco: potenziamento, con risorse umane e strumentali, dell’Urologia, Chirurgia ginecologica, Ortopedia oncologica e Endocrinologia. Il tutto si integrerà con il trasferimento della Chirurgia Toracica, dell’Anatomia Patologica e della Oncologia Medica dalla ASL Bari all’Istituto, ormai in fase di realizzazione".

Diverse le novità previste per accrescere le performance dell'Istituto: il potenziamento del Laboratorio di Genetica Molecolare, il completamento della Biobanca entro la fine dell’anno e del Laboratorio di Nanotecnologie, l'implementazione dell’integrazione e della condivisione della strumentazione del Laboratorio di Biomorfologia Funzionale e del Laboratorio di Farmacologia sperimentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento