Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ospedali a misura di donna: 'bollino rosa' per la clinica Santa Maria

Alla struttura barese il premio dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna: il riconoscimento, in particolare, legato all'attività del centro per la Procreazione Medicalmente Assistita (P.M.A.), dell’unità di senologia, l’utilizzo di un mammografo 3D

Da sempre vicino alla salute delle donne, l’Ospedale Santa Maria di Bari è stato premiato da ONDA, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, per il suo contributo nel fornire servizi di qualità dedicati alle patologie femminili, riservando particolare cura alla centralità della paziente. 

L’Ospedale - annuncia la GVM Care & Research, che gestisce la struttura - ha ricevuto un “Bollino Rosa” per il suo impegno nella promozione della medicina di genere, distinguendosi per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, alla diagnosi e alla cura delle principali malattie femminili.

La valutazione delle strutture ospedaliere, e la successiva assegnazione del “Bollino Rosa”, è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 300 domande suddivise in 16 aree specialistiche. Un’apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.

Tra i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali candidati ci sono la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all’accoglienza e presa in carico della paziente, come la telemedicina, la mediazione culturale, l’assistenza sociale.

Nello specifico a far la differenza per l’assegnazione del “Bollino Rosa” all’Ospedale Santa Maria sono stati la presenza di un centro per la Procreazione Medicalmente Assistita (P.M.A.), l’attività dell’unità di senologia, un percorso preferenziale di assistenza dalla prevenzione alla cura, l’utilizzo di un mammografo 3D, i reparti di ostetricia e ginecologia, e l’esecuzione della partoanalgesia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali a misura di donna: 'bollino rosa' per la clinica Santa Maria

BariToday è in caricamento