rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Garanzia Giovani, completati i pagamenti a 4800 tirocinanti pugliesi. Leo: "Mettiamo parola fine a una vicenda spiacevole"

Sono circa 15mila le pratiche di pagamento emesse negli ultimi 20 giorni, ovvero da quando si è sbloccata la situazione. L'assessore regionale: "Non dobbiamo cadere nel rischio di demonizzare l’intero programma a causa di questo disallineamento tecnico"

Completati i pagamenti delle indennità di tirocinio nell'ambito del programma Garanzia Giovani in Puglia. A darne notizia è l'assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo, che già in passato aveva promesso un intervento dopo le segnalazioni arrivate per i ritardi nel sussidio di coloro che avevano effettuato un tirocinio con la misura di inserimento nel mondo del lavoro. Sono state 15mila, come annunciato da Leo, le pratiche di pagamento espletate negli ultimi 20 giorni, quando è avvenuto lo sblocco della situazione.

“Come noto – spiega l’assessore – la Regione Puglia aveva terminato per tempo l’istruttoria e la valutazione delle suddette pratiche di tirocinio Garanzia Giovani, ma difficoltà di allineamento tecnico e burocratico tra l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro del Ministero del Lavoro, la Regione Puglia e l’INPS avevano causato un ritardo nella erogazione delle indennità, costringendo i circa 4800 giovani pugliesi ad una attesa non prevista. Sebbene con ritardo, grazie alla collaborazione tra questi soggetti, siamo riusciti a sbloccare i pagamenti per un totale di circa 6 milioni di euro”.

“Mettiamo quindi la parola fine ad una vicenda spiacevole. Ma è opportuno ricordare – ha concluso Leo – che grazie al programma Garanzia Giovani e ai suoi tirocini, i ragazzi pugliesi hanno potuto vivere un’esperienza formativa che, per molti di loro, si è trasformata in contratto di lavoro, spesso anche a tempo indeterminato. Non dobbiamo cadere nel rischio di demonizzare l’intero programma a causa di questo disallineamento tecnico. Mi sia consentito infine di ringraziare i miei uffici per la determinazione e la tenacia applicata alla risoluzione del problema. Ci siamo più volte recati a Roma, interloquendo con ANPAL e INPS, per addivenire ad una soluzione che superasse l’impasse. Come già dichiarato, abbiamo fatto il possibile per risolvere la questione, con il massimo impegno nel minor tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garanzia Giovani, completati i pagamenti a 4800 tirocinanti pugliesi. Leo: "Mettiamo parola fine a una vicenda spiacevole"

BariToday è in caricamento