Cronaca

Palaflorio: tafferugli dopo la partita di basket, un arresto

Gli scontri ieri sera al termine del match Liomatic Bari-BPmed Napoli. In manette un pregiudicato napoletano di 23 anni. Insieme ad altri tifosi, non ancora identificati, avrebbe aggredito e picchiato due poliziotti. Quaranta le persone denunciate

La violenza è esplosa pochi minuti dopo la fine del match, all'uscita dal Palaflorio. I tifosi della squadra ospite, la BPmed Napoli, hanno cercato di raggiungere nel parcheggio i tifosi baresi del Liomatic. La polizia è intervenuta per bloccarli, ma alcuni di loro sono comunque riusciti a raggiungere il piazzale, danneggiando alcune auto in sosta. Un altro gruppo di tifosi ha poi aggredito e picchiato due agenti. Uno di loro, Carlo Marinelli, pregiudicato 24enne, è stato arrestato con l'accusa di resistenza, violenza e lesioni gravi a pubblico ufficiale. Gli altri responsabili dell'aggressione, invece, sono ancora in corso di identificazione.

I tifosi napoletani denunciati per i reati di danneggiamento, e varie violazioni della legge 401/89 (normativa per la sicurezza delle manifestazioni sportive) sono stati in tutto quaranta. Molti di loro hanno già precedenti simili e in passato sono stati sottoposti al "Divieto di assistere a manifestazioni sportive - DASPO" emesso dal Questore di Napoli. Un provvedimento che ora il questore di Bari emetterà per tutti i denunciati. Inoltre, nel corso di un'ispezione a bordo dell'autobus con cui i tifosi erano giunti a Bari, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato vario materiale fra cui bastoni di plastica e fumogeni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palaflorio: tafferugli dopo la partita di basket, un arresto

BariToday è in caricamento