Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

L'Inail chiede proroga per sgombero uffici del Tribunale di via Nazariantz. Decaro: "Finalmente"

L'ente proprietario dell'edificio ha ufficialmente inoltrato la richiesta, come auspicato dal primo cittadino nei giorni scorsi, in vista del termine del 31 agosto

L’Inail, proprietaria dell’immobile di via Nazariantz, sede del tribunale penale, dichiarato inagibile dal Comune, ha trasmesso ufficialmente al Comune di Bari la richiesta di proroga per i termini dello sgombero del palazzo, come richiesto dal sindaco Antonio Decaro per differire il termine del 31 agosto inizialmente concordato da Palazzo di Città. Lo stesso primo cittadino aveva sollecitato la richiesta attraverso una nota diffusa nel pomeriggio.

Il primo cittadino: "Ministero colga opportunità per individuare nuovo immobile"

"Finalmente è arrivata la richiesta di proroga auspicata da diverso tempo - afferma Decaro -. Ora i tecnici del Comune si metteranno a lavoro per valutare le eventuali misure cautelative per concedere più tempo per il trasloco degli uffici giudiziari. Mi auguro che il Ministero ora voglia cogliere questa opportunità per accelerare i tempi delle decisioni e individuare presto un nuovo immobile dove trasferire la sede del tribunale penale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Inail chiede proroga per sgombero uffici del Tribunale di via Nazariantz. Decaro: "Finalmente"

BariToday è in caricamento