Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Lungomare Vitantonio De Tullio

Cantiere a Santa Chiara, la battaglia non si ferma. Il Comitato Bari vecchia: "Delusi dalla Soprintendenza"

Ieri nuovo incontro tra le associazioni che si oppongono alla realizzazione della palazzina e l'assessora all'Urbanistica Carla Tedesco. Alcuni giorni fa, il sindaco Decaro avrebbe scritto al Provveditore, per chiedere una nuova conferenza dei servizi e dare parere contrario all'opera

I lavori vanno avanti, ma la battaglia non si ferma. Dopo il sì della Soprintendenza ai Beni Culturali, che non ha rilevato alcun impedimento alla realizzazione della palazzina del genio Civile sul lungomare De Tullio, le associazioni che si battono per impedire la costruzione di quello che viene definito un nuovo 'ecomostro' non intendono fermarsi.

Ieri i rappresentanti del Comitato "Parco del Castello" hanno nuovamente incontrato l'assessora all'Urbanistica Carla Tedesco. Nei giorni scorsi, il parere dei tecnici ministeriali ha mandato su tutte le furie il sindaco Antonio Decaro, che sin da subito si era impegnato per ottenere lo stop ai lavori, aprendo di fatto uno scontro tra Comune e Soprintendenza, accusata di aver compiuto "un atto arrogante".

Secondo quanto reso noto dalle associazioni in un resoconto dell'incontro avvenuto ieri, nei giorni scorsi il sindaco Decaro avrebbe scritto una lettera al Provveditore, con la richiesta di riapertura della conferenza di servizi, che consentirebbe al Comune di dare parere contrario all'opera.

L'assessora, spiegano le associazioni nella nota pubblicato sulla pagina Facebook del Comitato, "Ci ha anche confermato che il Comune, valutato un ventaglio di azioni possibili, ha individuato quella da intraprendere per prima non appena terminate le ultime verifiche; dobbiamo pazientare ancora per poco e poi conosceremo la decisione presa".

Intanto resta l'amarezza per il parere della Soprintendenza, dalla quale si sperava potesse arrivare lo stop ai lavori, che invece non c'è stato. In un'altra nota, il Comitato di Quartiere "Bari vecchia" ed il circolo ACLI – DALFINO esprimono "disappunto e delusione" per "l’offesa ricevuta insieme a tutte le Associazioni facenti parte del “Parco Castello” dalla Soprintendente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere a Santa Chiara, la battaglia non si ferma. Il Comitato Bari vecchia: "Delusi dalla Soprintendenza"

BariToday è in caricamento