Cronaca Palese - Macchie

Aeroporto: ovuli di hashish nello stomaco, fermato cittadino spagnolo

L'uomo, 35 anni, era appena sbarcato da un volo proveniente da Siviglia. E' stato arrestato dai militari della Guardia di Finanza con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti

Aveva ingerito cento ovuli di hashish per superare indisturbato i controlli in aeroporto. Ma i militari della Guardia di Finanza, in azione con un nucleo dell'unità cinofila, lo hanno individuato e fermato, sottoponendolo poi ad una visita medica in cui è stata riscontrata la presenza della sostanza stupefacente nello stomaco.

E' accaduto ieri sera all'aeroporto "Karol Wojtyla" di Palese, dove nel corso di alcuni controlli le Fiamme Gialle hanno fermato un cittadino spagnolo di 35 anni. L'uomo, appena sbarcato da un volo proveniente da Siviglia, aveva ingerito una quantità di droga pari a circa un chilogrammo, suddivisa in ovuli da dieci grammi.


Il "corriere" è stato sottoposto a fermo per traffico internazionale di stupefacenti e rinchiuso nel carcere di Bari. La misura cautelare dovrà essere confermata nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto: ovuli di hashish nello stomaco, fermato cittadino spagnolo

BariToday è in caricamento