rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Terreno usato come discarica, scarti edili e rifiuti in plastica accatastati illecitamente: sequestro e denunce a Palese

L'operazione della Polizia locale: individuato il presunto responsabile del deposito incontrollato, un muratore 40enne, denunciato insieme ai genitori proprietari del fondo. Ulteriori indagini in corso sulla provenienza del materiale

Vasconi in vetroresina,  sanitari in disuso, decine di bidoni con scarti edili derivanti da attività di demolizione, porte in legno in disuso da smaltire, tubazioni di plastica in disuso, teli plastificati, guaine e pannelli per coibentazione e fusti vuoti: un "illecito deposito incontrollato di rifiuti non pericolosi" è stato scoperto dagli agenti della Polizia locale nelle campagne di Palese. 

Gli accertamenti relativi alla provenienza dei rifiuti sono in corso, mentre è stato identificato il presunto autore del deposito. Si tratta di un muratore che avrebbe accatastato sul fondo di proprietà dei genitori i rifiuti rivenienti dalla propria attività. L'uomo si sarebbe giustificato asserendo di accumulare sistematicamente i rifiuti per poi in futuro procedere allo smaltimento. Tuttavia, gli agenti non hanno trovato alcuna traccia di pregressi conferimenti a norma presso discariche autorizzate.

L'uomo, un quarantenne, è stato denunciato all'autorità giudiziaria per il deposito incontrollato di rifiuti in concorso con i proprietari dell'area che è stata sottoposta a sequestro giudiziario al fine di impedire l'accumulo illecito dei rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreno usato come discarica, scarti edili e rifiuti in plastica accatastati illecitamente: sequestro e denunce a Palese

BariToday è in caricamento