Cronaca Japigia / Corso Trieste

Pane e Pomodoro spiaggia per tutti: inaugurato il nuovo ingresso a misura di disabile

Installate due colonnine che impediscono l'accesso agli scooter ma consentono l'ingresso alle persone diversarmente abili in carrozzina. Decaro: "Piccolo passo verso eliminazione delle barriere architettoniche"

Si è tenuta questa mattina a Pane e Pomodoro l'inaugurazione del nuovo ingresso alla spiaggia a misura di disabile.

All'evento hanno presenziato il sindaco di Bari Antonio Decaro, l'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso, l'ingegner Antonio Gallucci, la presidente del Municipio I Micaela Paparella, il consigliere incaricato del sindaco alle Politiche di tutela del diritto dell’accessibilità urbana, Marco Livrea e alcuni esponenti dell'associazione LeZzanzare.

L'intervento messo in atto dal Comune consiste in due colonnine installate già qualche settimana fa presso l'ingresso principale della spiaggia dei baresi. Questi due blocchi in ferro, che hanno sostiutito le precedenti fioriere disposte a scacchiera, inibiscono l'accesso agli scooter (ai quali è vietato l'ingresso) e consentono invece il passaggio dei disabili in carrozzina.

Ideate dall'Ingegnere Antonio Gallucci, della Ripartizione infrastrutture del Comune di Bari, in collaborazione con l'associazione di promozione sociale Lezzanzare, le colonnine consentiranno alle persone diversamente abili di entrare direttamente dall'ingresso principale, mentre prima erano costrette a fare il giro fino all'altro ingresso, nelle vicinanze del park & ride.

Trattandosi di un progetto sperimentale, non sono escluse modifiche, anzi a tal proposito il Comune ha attivato una mail dedicata (baripertutti@comune.bari.it) dove inviare segnalazioni e suggerimenti per apportare migliorie.

"Questo è un piccolo intervento nell'ambito del piano per eliminare le barriere architettoniche all'interno della città di Bari - ha detto il sindaco Antonio Decaro -. E' solo un piccolo segnale ma l'impegno da parte dell'amministrazione è quello di procedere su tutto il territorio comunale non solo per gli accessi agli spazi pubblici, come nel caso odierno, ma dobbiamo cercare di eliminare tutte le barriere sui marciapiedi e all'interno degli edifici pubblici".

“Questa è la risposta ai molti cittadini con problemi di deambulazione che non potevano accedere a Pane e pomodoro dall’entrata principale a causa della presenza delle fioriere - ha proseguito l’assessore Giuseppe Galasso -. Con l’aiuto e le segnalazioni dei cittadini, intendiamo testare l’efficacia di questa progettazione. In caso di esito positivo, la nostra intenzione è di replicarla in altri luoghi pubblici della città, come parchi, giardini e piazze chiusi da recinzioni, a partire dalla pineta di San Francesco e da parco due Giugno, per i quali abbiamo ricevuto molteplici segnalazioni di ingressi e circolazione di motocicli in aree pedonali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pane e Pomodoro spiaggia per tutti: inaugurato il nuovo ingresso a misura di disabile

BariToday è in caricamento