Per le unità cinofile da salvataggio in mare è tempo di esami: a Pane e Pomodoro le prove di brevetto

Per la Scuola Cani Salvataggio Nautico Onlus 2011 appuntamento sulla spiaggia cittadina domani 25 aprile: al cospetto di una commissione valutativa che giungerà appositamente da Monza, tre conduttori con i rispettivi cani

E' tempo di esami per le unità cinofile da salvataggio in mare. Il 25 aprile l’associazione di volontariato e di Protezione Civile Scuola Cani Salvataggio Nautico Onlus 2011 sosterrà sulla spiaggia barese di Pane e Pomodoro, a partire dalle 9.30, le prove brevetto per le future Unità Cinofile per il salvataggio in mare. Al cospetto di una commissione valutativa che giungerà appositamente da Monza, sosterranno le prove tre binomi cane-conduttore: Giudo Timeo con il suo labrador di nome Leo, Federica Cezza con la sua Golden Maya, Gianmarco Julius D'Amico con il Golden Texas.

La S.C.S.N., guidata dal Presidente Donato Castellano, collabora attivamente con il Comune di Bari e da ormai sei anni svolge in forma del tutto gratuita un servizio integrativo di salvataggio in mare proprio sulla spiaggia barese di Pane e Pomodoro. "Sosterranno delle prove di vario genere, anche utilizzando un natante - spiega Castellano - verrà messo in evidenza, il rapporto che si è creato con il proprio cane dopo tanti mesi di duro lavoro. Siamo fiduciosi che tutto andrà per il meglio". "In cinque anni di attività - prosegue - sono oltre 10 le persone che sono state salvate nelle acque del lido cittadino, ad oggi 8 sono le Unità Cinofile operative che svolgono questo tipo di attività. Spesso le persone salvate, rimangono sorprese dalle capacità e dalla professionalità dei loro soccorritori a quattro zampe e soprattutto nei casi di salvataggio di bambini, la presenza del cane contribuisce anche a minimizzare il trauma subito". Inoltre, ricorda Castellanoa, "la presenza dei cani da salvataggio, rappresenta anche una piacevole meta per i frequentatori della spiaggia. Sulla spiaggia dove sono presenti, diventano presto i beniamini di adulti e bambini, ma la giornata lavorativa tra ombrelloni richiede molteplici capacità sia per il cane che per il conduttore: relazione con il pubblico, prevenzione, educazione ai temi della sicurezza, dell’ambiente, della natura e soprattutto la vigilanza su ampi tratti di litorale. Cani e conduttori, operano in mezzo alla gente e attraverso il contatto continuo riescono ad informare l’intera spiaggia circa i possibili pericoli o consigliare adulti e bambini sul modo più sicuro per vivere il mare".

"I nostri volontari - spiega ancora il presidente - si sono addestrati durante tutto il periodo invernale con esercizi sia a terra che in acqua, sempre preservando il benessere del cane. Quasi tutti i volontari, per essere ancor più preparati - non ci dimentichiamo che abbiamo a che fare con il salvataggio della vita umana - hanno seguito dei corsi per la certificazione all’uso del BLSD, un corso di primo soccorso veterinario e alcuni sono anche volontari della Croce Rossa Italiana e soccorritori del 118. Siamo un’associazione che pensa alla sicurezza dei bagnanti a 360°, per questo motivo chiediamo anche ai conduttori dei cani, di conseguire il brevetto di assistente bagnante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì 23 aprile - fanno sapere dalla S.C.S.N. - si è tenuto un incontro con il Direttore Generale del Comune di Bari per la sottoscrizione dell’accordo che vedrà impegnati i volontari dell'associazione a partire dal 15 giugno al 15 settembre, ogni sabato e ogni domenica.
    
"Ricordiamo inoltre, che alcuni soci volontari, ormai da anni, si occupano dell’accoglienza alle persone diversamente abili: sono Lucia Lafaenza, Francesco Ladisa, Annalisa Campobasso, Beatrice Trizio, Paola Loconsole, Domenico Ventrella,  Roberta Enrico, Enzo Fumarola,  Michelangelo Nitri, Francesco Patrimia, Mara Chiarelli, Luisa D'abbicco. La spiaggia di Pane e Pomodoro, grazie all’intervento dell’amministrazione Comunale, ha un accesso facilitato alle persone diversamente abili, già la scorsa estate, erano numerose le persone che hanno deciso di usufruire del nostro servizio di accoglienza. I soci operativi, sono Fabrizio Stea, Marco Di Sapia, Francesco Abbinante, Gianmarco d’Amico, Francesco d’Amico, Donato Castellano e altre tre future Unità Cinofile". "In sintesi, non ci facciamo mancare nulla. La Scuola Cani Salvataggio Nautico - ricorda il presidente - è l’unica associazione in Puglia che effettua salvataggio in mare con cani, iscritta alla Protezione Civile. A breve ci saranno altre sorprese che renderanno ancora più grande la nostra associazione. Vi aspettiamo in spiaggia, mercoledì 25 aprile per passare una giornata festiva “Bestiale"". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento