Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Japigia / Via Giovanni Di Cagno Abbrescia

Pane e Pomodoro, spiaggia chiusa dopo le piogge

Dopo il violento acquazzone di sabato scorso, che ha puntualmente provocato lo sversamento in mare delle acque nere del collettore Matteotti, vietata per tre giorni la balneazione nella spiaggia pubblica di Pane e Pomodoro

Pane e Pomodoro chiusa ai bagnanti fino a domani. Dopo le violente piogge che si sono abbattute sulla città durante il weekend, e nella serata di sabato in particolare, la Polizia municipale ha disposto da ieri e per tre giorni il divieto di balneazione nel lido cittadino. Come sempre accade, infatti, gli acquazzoni hanno provocato lo sversamento in mare delle acque nere del collettore Matteotti, che si trova proprio a ridosso dello specchio d'acqua. I tecnici dell'Arpa hanno effettuato il prelievo dei campioni d'acqua e non appena l'emergenza sarà rientrata, presumibilmente domani, la spiaggia sarà riaperta.

"Bari non ha mai avuto un sistema di fogna bianca per le piogge. - ha commentato il sindaco Emiliano su Facebook - Esistono solo brevi tratti e tutto il resto è il frutto di "arrangiamenti" sulla fogna nera che ovviamente di fronte a precipitazioni straordinarie non reggono e provocano la puzza che sentite". "La spiaggia di Pane e Pomodoro - ha continuato Emiliano - non doveva essere realizzata lì o almeno doveva essere prima eliminata la condotta Matteotti della fogna. La fregola di fare la spiaggia ha tradito il mio predecessore che ha scaricato il problema su noi". Ma il sindaco ha anche annunciato di aver commissionato la progettazione dell'intero sistema della fogna bianca, che presto sarà completata. I tempi di realizzazione dell'opera, però, non si preannunciano brevi, poichè, avverte il sindaco "bisognerà realizzarlo per stralci... (a pezzetti) man mano che avremo i soldi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pane e Pomodoro, spiaggia chiusa dopo le piogge

BariToday è in caricamento