Cronaca

Pane e Pomodoro, liquami in mare: scatta un nuovo stop ai bagni

Questa volta a provocare lo sversamento degli scarichi fognari in mare è stato un guasto alle condotte dell'Acquedotto in via Capruzzi. Si tratta del secondo divieto di balneazione a distanza di pochi giorni

Foto di repertorio

Ancora uno stop ai bagni nelle acque di Pane e Pomodoro. Questa volta a provocare lo sversamento in mare dei liquami non è stato un violento temporale, ma un guasto ad una condotta Aqp sull'estramurale Capruzzi. Un problema che avrebbe mandato in tilt la fogna, provocando la fuoriuscita degli scarichi nelle acque del lungomare.

Puntuale è scattato quindi il nuovo divieto di balneazione a Pane e Pomodoro, con i vigili urbani che questa mattina hanno sistemato le transenne per impedire l'accesso al mare dei bagnanti. Per poter tornare a fare il bagno, si dovrà nuovamente attendere l'ok delle analisi batteriologiche che saranno eseguite dall'Arpa.

Soltanto pochi giorni fa, il comitato che riunisce i frequentatori del lido cittadino aveva protestato per chiedere al Comune di sbloccare i lavori per il prolungamento della condotta Matteotti, che risolverebbero almeno in parte il problema che ciclicamente interessa la spiaggia. Il sindaco Decaro ha assicurato che la gara per la progettazione degli interventi, bloccata a causa di una serie di questioni burocratiche, partirà in breve tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pane e Pomodoro, liquami in mare: scatta un nuovo stop ai bagni

BariToday è in caricamento