Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Japigia / Viale Imperatore Traiano

Non si fermano all'alt e speronano i carabinieri: arrestati dopo un inseguimento

Durante la fuga, che si è protratta dal lungomare fino in via Modugno, hanno speronato più volte la gazzella dei carabinieri. Il conducente dell'auto era alla guida ubriaco e senza patente

Da viale Traiano fino in via Modugno, una folle fuga a tutta velocità da un capo all'altro della città per cercare di sottrarsi al controllo dei carabinieri. E' accaduto la notte scorsa: in manette sono finiti due uomini, un 43enne di Carrassi e un 29enne di Carbonara, già noti alle forze dell’ordine.

Tutto è cominciato nei pressi della spiaggia di Pane e Pomodoro, quando una gazzella dei carabinieri del Nucleo radiomobile ha intimato l'alt ad una Renault Capture in transito. Il insegui-2conducente, dopo aver inizialmente rallentato, è improvvisamente ripartito, innescando un inseguimento con i militari.

Il tentativo di fuga si è protratto per diversi chilometri, attraverso le strade cittadine, e durante il percorso i fuggitivi hanno più volte speronato l'auto dei carabinieri. L'inseguimento si è concluso solo nei pressi di via Modugno, quando,  con l'intervento di altre due pattuglie, i carabinieri sono riusciti a sbarrare la strada all'auto in fuga.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il conducente, il 43enne,  era sprovvisto della patente di guida in quanto revocata e, sottoposto all’alcol-test,  è risultato positivo con un tasso alcolemico  pari  al doppio  del limite consentito. Per queste ragioni, l’uomo dovrà rispondere anche di guida senza patente  e guida in stato di ebbrezza alcoolica.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all'alt e speronano i carabinieri: arrestati dopo un inseguimento

BariToday è in caricamento