Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Valenzano

"Aiutiamo il piccolo Paolo", a 15 mesi affetto da Sma. L'appello sui social: "Non c'è tempo da perdere"

La richiesta di aiuto della famiglia, che ha avviato una raccolta fondi. "Per poter sperare di vivere ho bisogno dello Zolgensma", si legge sulla pagina Fb creata per sostenere l'iniziativa: il farmaco ha un costo di oltre duemila dollari

"Aiutiamo il piccolo Paolo". L'appello corre veloce sui social, insieme alla condivisione della pagina Fb nata per raccontare la sua storia, e sostenere una raccolta fondi avviata dalla famiglia. Paolo ha 15 mesi, ed è affetto da Sma di tipo 1, la forma più grave di atrofia muscolare spinale, diagnosticata quando aveva un mese di vita.

I suoi genitori hanno deciso di chiedere aiuto per cercare di raccogliere i fondi necessari ad assicurare a Paolo un farmaco molto costoso: "Per poter sperare di vivere ho bisogno dello Zolgesma - si legge nella lettera che accompagna la raccolta lanciata sulla piattaforma gofundme - un farmaco che la sanità italiana passa gratuitamente fino al sesto mese di età; ma purtroppo quando sono nato io ancora non era stato approvato, oggi invece ho già 15 mesi e non posso avere gratuitamente il farmaco in quanto in Italia non è ancora stato approvato fino ai 21 kg come invece accade in altri paesi europei e all’estero". "Lo Zolgensma costa 2.100.000 dollari: il tuo aiuto, anche piccolo, è la mia unica speranza. Non c’è tempo da perdere, perchè il farmaco non può essere assunto dopo il secondo anno di età, ed è più efficace se iniettato subito", è detto ancora nell'appello.

L'appello per Paolo è stato rilanciato sui social anche dal sindaco della sua cittadina, Valenzano: "A 15 mesi dovremmo solo giocare, dormire e protestare per una pappa che non ci piace. Non certo combattere per la vita. Per il nostro piccolo concittadino Paolo, affetto da SMA di tipo 1, purtroppo non è così - scrive il primo cittadino Giampaolo Romanazzi - La sua famiglia sta raccogliendo i fondi necessari per acquistare il farmaco, costosissimo, necessario per affrontare la forma più aggressiva e spietata di questa terribile malattia. Valenzano si sta mobilitando e io sono certo che sapremo essere vicini e solidali. Perciò doniamo e facciamo girare questo appello a più persone possibili. Ognuno di noi può raggiungere qualcuno, conoscenti, amici, parenti. Tieni duro Paolo, siamo pronti a correre per te. Tutti insieme".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aiutiamo il piccolo Paolo", a 15 mesi affetto da Sma. L'appello sui social: "Non c'è tempo da perdere"

BariToday è in caricamento