menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cardinale Gualtiero Bassetti

Il cardinale Gualtiero Bassetti

Papa Francesco a Bari, il cardinale Gualtiero Bassetti: "Spirito ecumenico per il Mediterraneo"

Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha  salutato, nel corso della Celebrazione Eucaristica in corso Vittorio Emanuele, l'arrivo del pontefice

Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha  salutato, nel corso della Celebrazione Eucaristica in corso Vittorio Emanuele, l'arrivo di Papa Francesco per la giornata conclusiva dell'incontro 'Mediterraneo, terra di pace', a Bari.

PAPA FRANCESCO A BARI - La cronaca della giornata

"Beatissimo Padre, con profonda riconoscenza  - dice Bassetti - Le porgo il saluto cordiale di tutte le Chiese Cattoliche che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo e dei popoli che rappresentano. La Sua presenza corona di grazia queste giornate di incontro e riflessione, di fraternità e condivisione. L’iniziativa attinge a radici antiche e profonde: incarna, infatti, la visione profetica di Giorgio La Pira, che sin dalla fine degli anni Cinquanta aveva ispirato i “dialoghi mediterranei” e aveva anticipato lo spirito ecumenico che avrebbe soffiato, poi, con grande forza, nel Concilio. Secondo La Pira, i popoli dei Paesi rivieraschi, con l’appartenenza alla comune radice di Abramo, condividono una visione della vita e dell’uomo che, nonostante le profonde differenze, è aperta ai valori della trascendenza. E da qui discende la visione comune non solo della sacralità di ogni vita umana, ma anche della sua intangibilità".

"Con questo Incontro - rimarca il cardinale -  abbiamo iniziato a mettere in pratica questa visione, mettendoci in ascolto del Signore e cercando i segni dei tempi nelle parole e nella testimonianza offerta dalla presenza e dalla storia di ciascuno. Ne sono parte le ricchezze delle molteplici tradizioni liturgiche, spirituali, ecclesiologiche: ricchezze che, mentre ci distinguono, contribuiscono a rendere viva e preziosa l’esperienza della comunione. Il metodo sinodale, che ha caratterizzato i nostri lavori, segna l’avvio di un processo, che richiede da parte di ciascuno una nuova disponibilità a coinvolgersi con un cuore grande. È quanto, ora, intendiamo offrirLe, insieme alla sintesi di quanto emerso dalla nostra Assemblea, perché con il Suo magistero ci illumini, ci provochi e ci accompagni. Grazie ancora, Santità. Senta di poter contare sul nostro affetto e sul nostro impegno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento