Inchiesta Infront, "Paparesta indagato dalla Procura di Milano"

La notizia riportata dal Corriere della Sera: per i giudici di Milano i soldi ricevuti dalla società per la sponsorizzazione della seconda maglia avrebbero celato un'operazione per 'aggirare' le verifiche della Covisoc. Il club biancorosso: tutto regolare

Anche il presidente del Bari Gianluca Paparesta tra gli indagati dell'inchiesta milanese sulle presunte irregolarità nell'assegnazione dei diritti tv del calcio che coinvolge Infront. La notizia, riportata oggi dal Corriere della Sera e subito ripresa a livello locale, segue quella delle perquisizioni effettuate qualche giorno fa dalla Finanza anche nella sede della società biancorossa.

L'accusa per Paparesta - riporta il quotidiano nazionale - sarebbe quella di "ostacolo all’attività di vigilanza". Secondo le accuse dei giudici milanesi, Infront avrebbe in qualche modo finanziato quei club i cui bilanci non avrebbero superato le verifiche contabili della Covisoc, la Commissione di vigilanza sui conti delle società professionistiche, rischiando così di non potersi iscrivere al campionato. Tra le operazioni di sospetto 'doping finanziario' finite nel mirino della Procura di Milano, una riguardebbe il Genoa di Enrico Preziosi (anch'egli indagato, insieme a Paparesta e a M.B.), l'altra in serie B, il Bari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda il Bari, i sospetti riguardano i 460.000 euro arrivati da Infront come sponsorizzazione della seconda maglia del Bari. In una nota diffusa già domenica scorsa, il club biancorosso aveva rivendicato la regolarità dell'operazione. Che tuttavia i pm mettono in dubbio, ipotizzando che nella vicenda possa aver avuto un ruolo anche Claudio Lotito, il presidente della Lazio e componente del Consiglio federale della Figc, anch’egli è indagato - stando a quanto riportato dal Corriere della Sera - per "ostacolo all’attività di vigilanza" di Covisoc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento