Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Pappa reale e propoli dalla Cina con il falso marchio "made in Italy": denunciato apicoltore

Acquistati dall'estero anche propoli e miele: venivano importati da due ditte del nord per poi essere trasferiti nell'azienda barese, che provvedeva ad etichettare le confezioni come "prodotto biologico di origine italiana"

Pappa reale e propoli dalla Cina, miele dalla Serbia. Prodotti comprati a basso costo dall'estero, rivenduti all'ingrosso e al dettaglio ad un prezzo di gran lunga superiore a quello di acquisto, grazie a finte etichette che ne testimoniavano fittiziamente la provenienza da "produzioni biologicche" e "made in Italy".

A scoprire la truffa alimentare messa in piedi da un apicoltore barese - denunciato - sono stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Bari, in collaborazione col personale dei Comandi Provinciali di Ancona e Milano.

I falsi prodotti "bio" e "doc" italiani venivano acquistati dall'estero da due ditte del nord. Poi venivano trasferiti nell'azienda barese, dove si procedeva ad apporre le finte etichette. Quindi le confezioni erano pronte per essere smerciate in tutta Italia, con enormi guadagni per l'apicoltore pugliese: la pappa reale, ad esempio, veniva acquistata a 100 Euro al chilo e veniva venduto all'ingrosso a 700-800 euro al chilo, per essere poi commercializzata dalle migliori erboristerie a 12-14 euro ogni 10 grammi.

Durante i controlli i Forestali hanno effettuato il sequestro della pappa reale e del miele presenti nell'azienda barese già pronti per essere immessi nel mercato. Le indagini continueranno con il fine di accertare nei prodotti sequestrati la presenza di metalli pesanti o altri contaminanti pericolosi per la salute.

Le indagini sono partite da alcune denunce presentate da una associazione di produttori nazionali, gravemente danneggiati dalla concorrenza sleale messa in atto dall'azienda pugliese. Non si tratta purtroppo del primo caso in cui apicoltori, con il concorso di aziende commerciali importatrici di miele e pappa reale dall'estero, spacciano per locale un prodotto che in realtà, oltre ad avere un basso valore commerciale, viene da molto lontano e spesso senza le necessarie garanzie di tracciabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pappa reale e propoli dalla Cina con il falso marchio "made in Italy": denunciato apicoltore

BariToday è in caricamento