Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Nuove luci, viali rinnovati e impianti riqualificati: riapre dopo 5 mesi il parco 2 Giugno. Decaro: "Primo restyling dopo decenni"

La grande area verde era chiusa dal 12 marzo scorso con l'ormai celebre blitz del primo cittadino e l'invito ad "andare a casa" dopo il lockdown covid

Parco 2 Giugno ha finalmente riaperto i battenti, dopo la chiusura dovuta al lockdown di marzo e al completamento dei lavori: questo pomeriggio il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dagli assessori Giuseppe Galasso e Carla Palone, dal presidente del Municipio II Gianlucio Smaldone e da diversi cittadini e curiosi, ha aperto i cancelli dell'area verde, accendendo anche il rinnovato l'impianto d'illuminazione, una delle novità del giardino. Un effetto più luminoso e omogeneo per le serate estive che richiameranno sicuramente i baresi, ansiosi di riappropriarsi del grande parco, chiuso dal 13 marzo scorso con l'ormai celebre blitz del sindaco Decaro e l'invito ad "andare a casa" a chi lo affollava nonostante il rischio covid e il divieto di assembramenti: "Lo riapriamo dopo 5 mesi - dice il sindaco - con le distanze e con la mascherina se non riusciamo a mantenerla. Abbiamo colto l'occasione nel periodo di lockdown di un restyling con nuovi corpi illuminanti a led, i vialetti rinnovati. E' un parco che aveva bisogno di una vera riqualificazione. A settembre completiamo l'illuminazione del parco Giovanni Paolo II al San Paolo.

"I prossimi passaggi riguardano il parco Rossani e i giardini di via Siponto e la pineta San Luca a Japigia. La speranza è di vedere partire i lavori del parco del gasometro e poi quello della Rossani per cui abbiamo chiesto un finanziamento al ministero dell'Ambiente. Attendiamo l'esito a settembre" conclude Decaro.

I lavori di riqualificazione del parco

Complessivamente sono stati collocati 250 nuovi corpi illuminanti montati su pali di altezza diversa; più alti di 12 m per illuminare il grande prato centrale, più bassi (4m) comunque sotto chioma per illuminare tutti i percorsi e zone verdi. Questo significa che non ci saranno più vialetti secondari sterrati privi di illuminazione o zone buie. Tutte le aree sono illuminate ottenendo mediamente con un illuminamento medio di 40 lux a pavimento. è stata prevista una maggiore illuminazione nelle aree ludiche o con attrezzi ginnici. anche i due campi da basket e il campo da bocce (prossimo a cantierizzazione nell’ambito dei playground come uno degli ultimi interventi previsti) sono dotati di maggiore illuminazione di tipo sportivo azionabile con pulsante a chiamata, per la durata di intervalli di un’ora per accensione.  L’unica zona che riceve minore luce è  quella in corrispondenza dei laghetti. Questa scelta è stata fatta per rispettare i ritmi biologici degli animali che li popolano e che diversamente sarebbero stati sottoposti a illuminazione naturale o artificiale continua. Tra le novità importanti c’è l’illuminazione del grande prato centrale che è stato illuminato installando i pali lungo perimetro in modo da lasciare libera l’area al centro per il posizionamento di eventuali palchi per l’organizzazione di eventi o per qualsivoglia altro libero utilizzo.

"Per quanto riguarda invece l’impianto di videosorveglianza delle 30 telecamere previste nel progetto complessivo - aggiunge il Comune -, quattro sono già installate e funzionanti in corrispondenza degli ingressi. Le restanti 26 verranno montate orientativamente per fine anno con diverso appalto di completamento dei lavori, con il quale utilizzeremo tutti i ribassi delle gare degli appalti Smart pubblica illuminazione finanziati con Pon Metro. Per questi ulteriori lavori non sarà più necessario chiudere il parco, né tanto meno fare nuovi scavi perché l’azienda ha già effettuato tutte le predisposizione occorrenti". In corrispondenza degli ingressi invece sono stati installati speciali dissuasori per inibire l’accesso ai ciclomotori consentendolo a persone disabili e non, unitamente ad un cancelletto azionabile automaticamente che consentirà il passaggio di carrozzine gemellari o scooter per disabili di grandi dimensioni. quest'ultimo dispositivo verrà messo in funzione nei primi giorni di settembre, non appena completate tutte le verifiche di funzionalità ed alcuni test di prova anche per verificare  la connettività della rete con la sala operativa della Polizia Locale". Tra gli altri interventi anche una nuova area cani interna al parco, in adiacenza a lato confinante con viale Einaudi, e la manutenzione di tutti i giochi esistenti con alcune riparazioni. Realizzata anche una nuova dorsale dell’impianto irrigazione che sostituisce la vecchia tubazione risalente a circa 40 anni fa che presentava numerose perdite. Infine, è stata totalmente riqualificata la pavimentazione, mai risistemata dalla costruzione del parco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove luci, viali rinnovati e impianti riqualificati: riapre dopo 5 mesi il parco 2 Giugno. Decaro: "Primo restyling dopo decenni"

BariToday è in caricamento