Parco Alta Murgia, tagliate "abusivamente" 85 querce: una denuncia

La scoperta è avvenuta nelle campagne di Ruvo da parte dei Carabinieri Forestali: gli interventi non sarebbero stati autorizzati né dall'Ente Parco né dalla Regione

I Carabinieri Forestali hanno scoperto, nel territorio del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, nelle campagne di Ruvo di Puglia, 85 querce tagliate abusivamente. Sul terreno si stavano piantando alberi da frutto. L'area ispezionata era ad "elevato vincolo ambientale", nella Zona 2 della riserva naturale. Nessuno degli interventi, affermano i militari, risultava essere autorizzato dall'Ente Parco o dalla Regione: denunciato un uomo di Terlizzi per violazione della normativa a tutela delle aree protette e per aver distrutto e danneggiato specie tutelate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento