Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Al via raccolta tartufi Parco Alta Murgia, fioccano già le prime multe

Dopo l'entrata in vigore della nuova legge regionale, rafforzati i controlli della Forestale ai danni di 'raccoglitori' non autorizzati e senza tesserino: previste sanzioni fino a 2500 euro per la ricerca effettuata in modo non idoneo

Numerosi controlli e prime multe per chi raccoglie i tartufi in modo non idoneo nel Parco dell?altra Murgia. Il Corpo Forestale dello Stato ha infatti elevato le prime sanzioni dopo l'avvio della raccolta del pregiato tubero, a seguito dell'entrata in vigore della legge regionale n.8 del 2015 che ne disciplina la coltivazione, la ricerca e raccolta nel territorio pugliese. Sono già 60 le autorizzazioni rilasciate dall'Ente Parco: per procedere alla raccolta sarà necessario, inoltre, possedere un tesserino dalla validità di 5 anni su tutto il territorio nazionale, rilasciato dai Comuni o dalla Città metropolitane dopo un esame.

"Ricerca e raccolta - fanno sapere dal Comando Provinciale del Cfs - sono consentite esclusivamente con l’ausilio al massimo di  2 cani e con l’impiego del 'vanghetto' o 'zappetto', strumento idoneo allo scavo della buca che dovrà essere immediatamente richiusa dopo il prelievo. Anche per la quantità pro-capite c’è un limite giornaliero che va secondo le specie, da mezzo chilo fino a due chilogrammi". Tra le sanzioni previste, oltre al divieto di raccolta, multe anche fino a 2500 euro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via raccolta tartufi Parco Alta Murgia, fioccano già le prime multe

BariToday è in caricamento