menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costa Ripagnola, il Consiglio dei ministri impugna la legge di istituzione del Parco: "Interventi peggiorativi rispetto al Piano paesaggistico"

La proposta è arrivata dal ministro Boccia. Criticati anche gli interventi di bonifica ambientale non coordinati con quelli stabiliti dallo Stato

Il Consiglio dei ministri ha impugnato, su proposta del ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, la legge della Regione Puglia con cui ad agosto è stato istituito il parco naturale regionale 'Costa Ripagnola' e 'Mar Piccolo'. La decisione è stata presa, secondo quanto precisa un comunicato, "in quanto le disposizioni contenute nell'articolo8, comma 6, nell'articolo 9, comma 1, lettere f), g) e h), nell'articolo 25, comma 5, e nell'articolo 26, comma 1, lettere g), h) e i), disciplinano gli interventi consentiti all'interno di parchi in modo difforme e peggiorativo rispetto a quanto stabilito nel vigente PPTR (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), e prevedono interventi di bonifica ambientale non coordinati con quelli stabiliti dallo Stato, in contrasto con l'articolo 145, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio, nonché con gli articoli da 239 a 245 del Codice dell'ambiente, violando così l'articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento