menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco del Castello, riparte il dibattito: "Giardini d'Aragona, cantieri nei prossimi mesi"

Incontro, stamane, tra l'assessore cittadino all'Urbanistica, Tedesco, e il Comitato di cittadini e associazioni: è stata un'occasione per ricucire il dialogo e riprendere il confronto

Una riunione per fare il punto della situazione e riprendere il cammino verso i primi lavori per cambiare completamente l'area del Castello Svevo e i dintorni, nell'ottica della realizzazione di un vero e proprio giardino: questa mattina, negli uffici comunali si è svolto un incontro a cui ha preso parte l'assessore barese all'Urbanistica, Tedesco, assieme a tecnici e attivisti del Comitato Parco del Castello occasione per tenere viva l'attenzione sul tema e cercare di avviare passi concreti. Da mesi, infatti, si attendono i primi interventi nel giardino Isabella d'Aragona, inseriti idealmente nel percorso intrapreso da Comune e associazioni: "Sul tema, il suggerimento - racconta l'assessore cittadino all'Urbanistica, Carla Tedesco - arrivò proprio dal Comitato. Mi auguro che i cantieri possano partire nei prossimi mesi. Nel corso del confronto di oggi è stata ribadita la volontà di condividere i progetti".

Oltre ai giardino Isabella d'Aragona, sul piatto anche la possibilità di realizzare una rampa d'accesso al fossato del Castello, l'attesa sistemazione di piazza Federico II di Svevia chiusa al traffico e la pedonalizzazione di via Ruggero il Normanno: "Sullo sfondo - aggiunge Tedesco - il grande scenario del parco da inserire negli strumenti di pianificazione, da condividere con tutti gli attori interessati, dal Comune, alla Sovrintendenza, al Provveditorato fino a Capitaneria e Autorità Portuale". Il tavolo proseguirà il 6 settembre quando, con ogni probabilità, ci saranno anche i tecnici dell'Assessorato ai Lavori Pubblici, assenti oggi poiché in ferie. La stagione estiva ha un po' rallentato l'iter, già di per sé non troppo veloce anche per via della mancanza di personale e del cambio ai vertici della Sovrintendenza, avvenuto a luglio scorso: "Abbiamo manifestato - spiega Andrea Guarnieri Calò Carducci, del Comitato Parco Castello - il nostro malcontento per tempi così lunghi e dilatati rispetto a quelli previsti. Al momento non è arrivato negli uffici il progetto esecutivo per i giardini Isabella d'Aragona. Ne discuteremo la settimana prossima. Ci auguriamo che nei prossimi mesi il sindaco possa incontrare il minjstro Delrio per definire la questione del Parco attorno alla sede del Provveditorato, da destinare a uso pubblico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento