Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Carrassi / Largo Due Giugno

Parco 2 giugno, il bar devastato e abbandonato: "Situazione pericolosa, il Comune intervenga"

Il locale, inutilizzato da tempo e distrutto, resta però accessibile a chiunque, con conseguenti rischi per i frequentatori del parco. La consigliera M5S Simone: "Venga messo in sicurezza al più presto"

Rifiuti ovunque, vetrate e specchi ridotti in frantumi, arredi completamente danneggiati. Quello che una volta era il bar di Parco di 2 giugno, da tempo ormai è ridotto ad un 'rudere'. Una situazione più volte segnalata e denunciata, ma che al momento resta immutata. 

A giugno scorso, in realtà, il Comune ha annunciato di aver affidato - dopo un'apposita gara - la gestione dei locali, ma ad oggi nulla è cambiato, e il bar resta semidistrutto e abbandonato, sebbene facilmente accessibile a chiunque.

"Una grave situazione, sia sul piano della sicurezza che su quello igienico-sanitario", denuncia la consigliera M5S del Municipio 2, Alessandra Simone, che ha annunciato di aver inviato "una nota alle Ripartizioni competenti affinché si ripristini la sicurezza e l'igiene nel locale bar situato all'interno del parco di Largo 2 giugno".

"Il 24 febbraio 2016 - ricostruisce la consigliera - fu pubblicato l’avviso per la concessione in uso dei locali/bar di proprietà comunale esistenti nel parco di Largo 2 Giugno ed altri, inutilizzati da anni. Il lotto comprendeva il locale/bar ed area pertinenziale, ivi comprese le strutture adibite a bagni pubblici. L'intenzione era quella di affidare gli immobili a privati disponibili ad investire a fronte di un canone mensile ridotto, garantendo così la fruizione degli spazi e maggiore sicurezza. Ad oggi, cosa resta dopo sette mesi di buoni auspici da parte dell'Amministrazione? Il 15 giugno sono stati aggiudicati gli affidamenti per la gestione di due locali, tra cui il bar in oggetto, però lo stesso versa in grave situazione, sia sul piano della sicurezza che su quello igienico-sanitario".

"Pertanto - sottolinea Simone - essendo il locale accessibile a chiunque, abbiamo chiesto che lo stesso venga messo in sicurezza al più presto da parte degli uffici competenti o dal soggetto a cui è stata affidata la gestione, in attesa che questi finalmente se ne prenda cura".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco 2 giugno, il bar devastato e abbandonato: "Situazione pericolosa, il Comune intervenga"

BariToday è in caricamento