rotate-mobile
Cronaca

Ex Fibronit, nuovo passo in avanti per il Parco della Rinascita: l'Asl certifica la fruibilità dell'intera area

Il permesso dell'Azienda sanitaria locale era l'ultimo da ottenere la certificazione. Ora per l'appalto bisognerà attendere un altro documento, la restituzione agli usi consentiti

Un nuovo step in avanti per la realizzazione del Parco della Rinascita nell'area dell'ex Fibronit di Bari. Nella giornata di lunedì è arrivata la certificazione dall'Asl di Bari per la completa fruibilità delle aree bonificate dell'ex 'fabbrica della morte', per cui si è ancora in attesa dell'istruttoria per la restituzione agli usi consentiti dell'area. Intanto, però, si incassa un importante vittoria, anche grazie alla sollecitazione del Comitato cittadino Fibronit: a differenza di quanto ipotizzato in fase di progettazione preliminare, l'intera area si potrà trasformare a parco. L’ipotesi iniziale, come infatti spiega il Comune in una nota, considerava una prima porzione di sito direttamente fruibile, a seguito della riqualificazione delle aree bonificate in favore di un parco cittadino, lasciando invece la restante parte non utilizzabile perché subordinata a ulteriori verifiche e accertamenti. Aver ottenuto la disponibilità dell’intera area permetterà così di ampliare le aree destinate al parco riducendo di conseguenza le infrastrutture interne, che erano necessarie per collegare tra loro le diverse aree classificate come fruibili.

"Questo è il risultato di un’importante e virtuosa collaborazione tra cittadini e amministrazione comunale - spiega il sindaco di Bari, Antonio Decaro - Nella varie fasi di partecipazione della progettazione del parco cittadino con le associazioni, abbiamo compreso che si potevano superare alcune prescrizioni originarie in favore di una completa riqualificazione poiché tutti i parametri ambientali relativi alla bonifica erano stati verificati e certificati. Così abbiamo avviato un’interlocuzione con la Asl, che qualche giorno fa ha messo nero su bianco quella che nei fatti è una nuova vittoria delle associazioni e dei cittadini del Comitato Fibronit, che da anni si dedicano a questo progetto. Ora l’amministrazione sta procedendo per perfezionare le procedure relative agli immobili presenti nelle immediate vicinanze del sito: abbiamo voluto inserire nei nuovi fondi Pon metro, già nella disponibilità del Comune di Bari, un finanziamento di 3,5 milioni di euro per i lavori del primo lotto del futuro parco della Rinascita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Fibronit, nuovo passo in avanti per il Parco della Rinascita: l'Asl certifica la fruibilità dell'intera area

BariToday è in caricamento