rotate-mobile
Cronaca

Parco regionale costa Ripagnola, Serim: "Nostro intervento si concilia con area naturale protetta"

La società affidataria del progetto di riqualificazione della costa con la creazione di una struttura alberghiera diffusa commenta la partecipazione alla conferenza dei servizi convocata oggi in Regione per dare vita ad un parco protetto nella zona

"In relazione alla conferenza di servizi sull'Area naturale protetta, cui Serim è stata invitata a partecipare in data odierna, la società precisa quanto segue: 
 
Serim ha chiesto di conoscere e acquisire copia di tutta la documentazione su cui si basa e si baserà la conferenza di servizi, auspicando di ottenere anche copia della relazione interna della Regione di cui si è venuti a conoscenza a mezzo stampa, ma mai resa nota a quei soggetti che hanno diligentemente rispettato le regole per ottenere tutte le autorizzazioni previste da Comune di Polignano, Regione Puglia e Soprintendenza, dopo un iter durato 11 anni. 
 
Serim, ribadendo la valenza del proprio progetto di riqualificazione che non prevede edificazioni ma si limita al recupero di 10 costruzioni esistenti, ritiene che l'interesse pubblico possa coincidere con l'interesse privato poiché l’intervento ben si concilia con l'Area naturale protetta, così come accade in altre parti d'Italia e della stessa Puglia". 

 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco regionale costa Ripagnola, Serim: "Nostro intervento si concilia con area naturale protetta"

BariToday è in caricamento