Cronaca Murat / lungomare vittorio veneto

Mobilità: park&ride Vittorio Veneto e piazza Mazzini a rischio chiusura

Le due aree, di importanza strategica nel piano di mobilità messo a punto dal Comune, a settembre chiuderanno per lavori che porteranno in parte alla costruzione di nuovi edifici. Si cerca in fretta un'alternativa

Da settembre il piano di mobilità sostenibile messo a punto dal Comune di bari negli ultimi sei anni rischia di saltare. La chiusura del park&ride del lungomare Vittorio veneto e del parcheggio di piazza Mazzini, entrambi interessati da lavori, provocherà infatti la perdita circa 1000 posti auto.

La notizia è  stata riportata stamattina dal sito dell'edizione locale di Repubblica. Nel park&ride Vittorio Veneto sarebbero iniziati ieri i carotaggi e le ispezioni geologiche commissionate dalla Ferrotramviaria. In questa zona, infatti, secondo un progetto approvato già da tempo, dovrebbe sorgere un complesso residenziale di 160 appartamenti, un parcheggio multipiano privato e una scuola materna comunale.

Nel frattempo il Comune sta lavorando per cercare in tempi rapidi una nuova area che possa ospitare il park&ride. Al momento l'ipotesi più accreditata sembra essere quella di spostare il parcheggio poco distante dalla sua attuale ubicazione. Le alternative sarebbero la zona della Fiera del Levante (il che allungherebbe il tragitto della navetta e aumenterebbe i costi), oppure un'area del porto a ridosso dell'ansa di Marisabella che tuttavia sarebbe disponibile solo dopo la conclusione dei lavori (oggi ancora in fase di avvio) per il raddoppio dell'ansa portuale.

Nella stessa zona dopo l'estate partirà anche un altro cantiere, che mette a rischio altri 300 posti auto. L'inizio dei lavori di bonifica dell'ex-Gasometro comporterà infatti la chiusura temporanea (dai sei agli otto mesi) del parcheggio di piazza Mazzini.


La doppia cattiva notizia ha suscitato l'irritazione dell'assessore alla Mobilità Antonio De Caro, che si è lamentato del ritardo con cui queste informazioni di cruciale importanza sono state comunicate ai suoi uffici. "I due cantieri non devono partire contemporaneamente - ha affermato Decaro - noi dobbiamo poter trasferire le auto di piazza Mazzini sul lungomare Vittorio Veneto. O a Bari sarà il caos".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità: park&ride Vittorio Veneto e piazza Mazzini a rischio chiusura

BariToday è in caricamento