Cronaca

Mare e vela per i giovani affetti dal Parkinson: al via con il Comune un progetto per 12 persone

'ParkinsONsail' permetterà di completare percorso teorico-pratico che consentirà loro di apprendere le norme e le tecniche di base del governo di una imbarcazione a vela, fino a competere in una regata vera e propria

Un percorso teorico-pratico che consentirà loro di apprendere le norme e le tecniche di base del governo di una imbarcazione a vela e che culminerà con la partecipazione a una regata, dedicato a 12 persone tra i 25 e i 55 anni, affette da morbo di Parkinson. L'iniziativa, denominata 'ParkinsONsail', è stata ideata dal Consorzio Beata Chiara in collaborazione con la società sportiva MattiXFede, finanziato dall’assessorato al Welfare nell’ambito del bando “Creatività e movimento oltre le barriere”. L'iniziativa permetterà di stimolare positivamente i partecipanti che godranno di un'esperienza utile anche a rinforzare le difese stimolando la neuroprotezione, la genesi di nuove vie e reti neurali con effetti positivi sullo stato psicofisico dell’ammalato.

Come si svolgerà 'ParkinsONsail'

“ParkinsONsail è un progetto molto bello - commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico - che utilizza l’esperienza dello sport nautico per eccellenza per offrire a persone giovani, malate di Parkinson, la possibilità di vivere una serie di stimoli - fisici, psicologici ed emozionali - che possono contribuire a migliorare la percezione di sé. Troppo spesso le malattie vengono affrontate solo dal punto di vista clinico, mentre un approccio che metta la persona, e non il paziente, al centro di un percorso complessivo può rivelarsi ben più incisivo per la qualità della vita dei malati. Non appena il meteo lo consentirà inizieranno le uscite in barca a vela: seguiremo attentamente l’andamento di questo progetto, che interpreta perfettamente la nostra idea di welfare inclusivo e generativo di nuove possibilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare e vela per i giovani affetti dal Parkinson: al via con il Comune un progetto per 12 persone

BariToday è in caricamento