Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Zsr a Madonnella, Decaro: “Si parte il 20 maggio”

Il consigliere delegato alla Mobilità: "La prossima settimana sarà firmata la delibera per l'allargamento oltre il ponte di via Di Vagno". Tobia Binetti: "Cercheremo di ridurre i tempi, ma dipendiamo anche dai fornitori"

Pochi giorni e si parte. Questa volta per davvero e senza “incomprensioni” legate a software automatici o malintesi. La zona a sosta regolamentata (zsr) su Madonnella avrà inizio lunedì 20 maggio. A darne l’annuncio è il consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro, che stamattina ha tenuto una riunione con i rappresentanti dell’Ufficio Traffico, la polizia municipale e il presidente dell’Amtab Tobia Binetti. “Dal 20 maggio i residenti potranno esibire il contrassegno sulle loro auto, anche se per una decina di giorni i vigili urbani saranno tolleranti anche nei confronti di chi non dovesse essere ben informato”.

Da lunedì 13 maggio gli ausiliari del traffico provvederanno a comunicare l’attivazione della Zsr lasciando dei volantini sulle automobili in tutta la zona compresa tra corso Sonnino e l’istituto tecnico industriale Marconi. Rimane in sospeso la questione circa l’allargamento della Zsr oltre il ponte di via Di Vagno. “La delibera è stata firmata dal sindaco, la prossima settimana deve incontrare il parere della giunta  - spiega Decaro – Dopodiché i tecnici dell’Amtab provvederanno ad installare la segnaletica orizzontale e verticale fino a viale Caduti del 28 luglio 1943, all’altezza della chiesa di San Sabino”, informa Decaro.

Ma sui tempi di realizzazione dell’area il presidente dell’Amtab non si vuole sbilanciare. “Saranno i minori possibili, una volta che la delibera verrà firmata dalla giunta dovrà essermi notificata, successivamente consegnerò le carte all’ufficio contratti e appalti per gli adempimenti: cercheremo di essere rapidi, ma non ce la sentiamo di dare una scadenza perché dipendiamo anche dai fornitori”.

Il timore dei residenti è che con l’attivazione della zsr su tutto il rione, fatta eccezione per gli ultimi 4 isolati a sud, si venga a creare una sorta di collo di bottiglia. Quell’area infatti potrebbe essere presa d’assalto non soltanto da chi ha deciso di non acquistare il pass (che non è obbligatorio) ma anche dagli ospiti della spiaggia di Pane e Pomodoro,  del Parco Perotti oltre che dai dipendenti di alcuni uffici pubblici presenti nella zona a sud del quartiere. Ma tutto si dovrebbe sbloccare a partire dalla prossima settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zsr a Madonnella, Decaro: “Si parte il 20 maggio”

BariToday è in caricamento