Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Partiti da Bari in pullman per raggiungere l'Ucraina, 100 passeggeri 'bloccati' al confine sloveno: ultimatum delle autorità

A causa dell'emergenza Coronavirus sono stati bloccati gli accessi e i passeggeri sono quindi in attesa di capire la loro situazione a Fernetti. "Alle 17.30 previsto sgombero con la forza" spiega una testimone

Foto Giovanni Aiello

Erano partiti ieri da Bari con il pulmann, convinti di riuscire a raggiungere l'Ucraina. Sono invece al momento in attesa nella cosiddetta 'Terra di nessuno', le oltre 100 persone (tra cui un italiano e diversi ucraini) fermate dalla polizia a Fernetti, nel Triestino, vicino al confine con la Slovenia. L'emergenza Coronavirus, infatti, ha portato le autorità slovene a bloccare tutti gli accessi. Ecco perché vicino ai New Jersey si sono formate lunghe file di mezzi pesanti e autovetture: tutte persone che pensavano di poter superare il confine e ora invece si trovano bloccati.

Secondo quanto riportato da TriestePrima, dalle autorità slovene sarebbe arrivato un'ultimatum' nei confronti dei due pullman, che dopo la partenza da Bari sono passati per Foggia, Pescara, Ancona, Rimini, Bologna, Padova e Udine. Le persone bloccate avrebbero ancora due ore di tempo per lasciare la zona dove sono attualmente in sosta. Allo scadere, presumibilmente verso le 17:30, l'autorità slovena sarà costretta a sgomberare l'area con la forza, come riferito da alcune persone dirette in Ucraina.

Aggiornamenti su TriestePrima

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partiti da Bari in pullman per raggiungere l'Ucraina, 100 passeggeri 'bloccati' al confine sloveno: ultimatum delle autorità

BariToday è in caricamento