menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passerelle e recinzioni, presentato il restyling di via Sparano: "Si comincerà dopo l'Epifania"

Incontro a Palazzo di Città tra i rappresentanti di Comune, negozi e azienda vincitrice dell'appalto: i lavori verranno effettuati isolato per isolato. Per ogni blocco ci vorranno circa 40 giorni

Quaranta giorni per isolato (60 per quello di piazza Umberto), recinzioni con trasparenze per poter osservare le vetrine, passerelle in legno dedicate a residenti, commercianti e clienti, per non fermare lo shopping: sono i primi dettagli su come sarà il cantiere per la riqualificazione di via Sparano, presentati, questo pomeriggio, in Comune, nel corso di un incontro con gli assessori cittadini ai Lavori Pubblici, Sviluppo Economico e Urbanistica, Galasso, Palone e Tedesco, con i negozianti della via più importante per il commercio cittadino e i responsabili della ditta De Marco, aggiudicataria dell'appalto di restyling. Il cantiere, dopo la fase preliminare di rimozione dei vasconi con le palme (già ultimata) e la realizzazione dei sottoservizi (fino a fine novembre), prenderà il via nei giorni dopo l'Epifania, sull'isolato tra piazza Moro e piazza Umberto. La ristrutturazione di ogni blocco si svolgerà in due fasi: si comincerà dalle aree laterali della carreggiata, per poi proseguire sull'asse centrale.

“Abbiamo accolto con piacere la richiesta giunta da parte di tanti commercianti che hanno la propria attività su via Sparano - ha affermato l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone -. All’incontro abbiamo inoltre ritenuto opportuno invitare le associazioni di categoria per diffondere il più possibile le informazioni presso tutti gli esercenti o i soggetti coinvolti.  L’occasione è stata utile per condividere, con chi dovrà convivere con il cantiere, tutte le fasi progettuali e le modalità di svolgimento dei lavori in modo da concordare eventuali modifiche prima che questi siano avviati. Questo è solo l’inizio di un percorso di partecipazione che interesserà l'intero restyling attraverso un progetto di “cantiere evento” che sarà animato da iniziative di vario tipo. I pannelli delle recinzioni saranno utilizzati per allestire una sorta di “galleria d’arte” che illustrerà alla città la storia di Sparano da Bari e delle “consuetudini di Bari”. Il nostro obiettivo è quello di ridurre al minimo i disagi per i commercianti, che rappresentano un presidio economico e sociale della strada e di tutta la città”.

“Stiamo studiando con gli uffici e con i progettisti le modalità di inserimento delle proposte dei cittadini - ha invece aggiunto l’assessore Galasso -. Nello specifico si sta cercando di adattare le modifiche progettuali che riguardano le intersezioni e le zone a verde in modo da proporre una nuova versione alle associazioni e ai comitati durante i prossimi incontri che organizzeremo presso l’Urban center. Durante l’incontro di oggi sono emerse anche alcune proposte per migliorare la visibilità dei negozi che approfondiremo con gli uffici nei giorni prossimi ”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento