Cronaca

Pedinamenti, minacce e insulti: stalking alla ex, 36enne a giudizio immediato nel Barese

L'uomo è accusato di atti persecutori e maltrattamenti ai danni della sua ex compagna. La vittima, provata dalle ripetute molestie, si è rivolta all’Associazione Gens Nova Odv,  presieduta dall’avvocato Antonio Maria La Scala

Avrebbe perseguitato la ex compagna per quasi due anni (dal 2020 fino al periodo attuale), con continui pedinamenti, appostamenti, insulti e minacce: è questa l’accusa avanzata dalla Procura della Repubblica di Bari  nei confronti di un uomo 36enne della provincia di Bari.

La donna, ormai stanca e provata dai ripetuti episodi di cui era vittima, ha trovato la forza di denunciare il tutto ai carabinieri. Questi ultimi hanno, nell’immediatezza, trasmesso le varie denunce - presentate dalla vittima - alla Procura della Repubblica di Bari che,  in applicazione del nuovo Codice Rosso,  ha svolto con celerità le indagini giungendo, in un brevissimo lasso temporale, alla conclusione delle stesse, con notifica tanto all’indagato quanto  alla persona offesa dell’avviso di conclusione delle indagini. Per l'uomo è stato disposto il giudizio immediato.

La donna, (ciò è quanto emerge dall’avviso di conclusioni delle indagini che per questo reato così come per il reato di maltrattamenti è notificato anche alla persona offesa ) al termine della relazione sentimentale, avrebbe subito da parte dell’uomo, dal 2020 a oggi, continue molestie  consistenti in pedinamenti, appostamenti, inseguimenti, ingiurie,  reiterate chiamate anonime, bigliettini che venivano posti sul parabrezza dell’auto della stessa nonché avvertimenti, e minacce.  

La vittima, provata da questa situazione, in preda all'ansia e alla paura tanto da essere indotta ad alterare le proprie abitudini di vita, si è rivolta all’Associazione Gens Nova Odv,  presieduta dall’Avv. Antonio Maria La Scala che, in merito, ha conferito mandato all’avvocato Laura Bellanova. 

"Si tratta - commentano dall'associazione Gens Nova - di un ennesimo episodio di stalking che ha colpito il territorio barese e che purtroppo - nonostante i diversi interventi normativi-  non sarà l’ultimo, se allo stesso non conseguirà una pena giusta e  severa in ossequio al  principio della certezza della pena". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedinamenti, minacce e insulti: stalking alla ex, 36enne a giudizio immediato nel Barese

BariToday è in caricamento