Cronaca

Pedopornografia: commercialista barese incastrato da "Le Iene"

Nei computer utilizzati dal professionista, un barese di 67 anni, la polizia ha rinvenuto numerosi file contenenti immagini pedopornografiche. L'uomo è stato scoperto grazie ad una segnalazione della trasmissione televisiva "Le Iene"

E' finito in carcere con l'accusa di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico un commercialista barese di 67 anni. Nel corso delle perquisizioni eseguite dalla polizia nello studio e nell'abitazione dell'uomo, sono stati rinvenuti quattro computer, poi sequestrati, contenenti immagini e filmati di carattere pedopornografico.

LA TRAPPOLA DE "LE IENE" - L'uomo è stato arrestato dopo essere finito casualmente in un'inchiesta condotta dalla trasmissione televisiva "Le Iene", che si stava occupando di un sito internet dai contenuti pedopornografici segnalato da un telespettatore. Ed è proprio attraverso il sito che i collaboratori della trasmissione sono riusciti a mettersi in contatto con il pedofilo: un'attrice, fingendosi una madre disperata in difficoltà economiche, ha fissato un appuntamento con il pedofilo con la promessa di "offrirgli" la propria bambina in cambio di soldi. Ma ad attenderlo sul luogo dell'incontro l'insospettabile professionista ha trovato, oltre alla "iena" Giulio Golia, anche gli agenti della Digos, nel frattempo avvisati dalla trasmissione. Così sono partite le perquisizioni, che hanno portato al ritrovamento del materiale pedopornografico e all'arresto del 67enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia: commercialista barese incastrato da "Le Iene"

BariToday è in caricamento