Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Pedopornografia: condannato a due anni il commercialista incastrato da "Le Iene"

Due anni e due mesi di reclusione e 2mila euro di multa. Il professionista era stato smascherato grazie alla 'trappola' della trasmissione di Italia Uno: aveva risposto ad un finto annuncio web, offrendo soldi per un rapporto sessuale con una bambina

Due anni e due mesi di reclusione e una multa di 2mila euro: questa la sentenza di condanna emessa dal giudice monocratico della prima sezione del Tribunale di Bari per il commercialista 67enne - originario di Altamura e residente a Bari - arrestato lo scorso 8 febbraio con l'accusa di detenzione e cessione di materiale pedopornografico.

LA TRAPPOLA DE "LE IENE" - Il professionista era stato arrestato dopo essere finito casualmente in un'inchiesta condotta dalla trasmissione televisiva "Le Iene", che si stava occupando di un sito internet dai contenuti pedopornografici segnalato da un telespettatore. E proprio attraverso il sito i collaboratori della trasmissione erano riusciti a mettersi in contatto con il pedofilo: un'attrice, fingendosi una madre disperata in difficoltà economiche, aveva fissato un appuntamento con il pedofilo con la promessa di "offrirgli" la propria bambina in cambio di soldi. Ma ad attenderlo sul luogo dell'incontro l'insospettabile professionista aveva trovato, oltre alla "iena" Giulio Golia, anche gli agenti della Digos, nel frattempo avvisati dalla trasmissione. Le successive perquisizioni nel suo studio professionale avevanop portato al sequestro di svariato materiale pedopornografico raccolto in maniera meticolosa, selezionato per nome e attività sessuale svolta e che veniva anche ceduto ad altre persone.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia: condannato a due anni il commercialista incastrato da "Le Iene"

BariToday è in caricamento