Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Organizza incontro con un 11enne, ma a casa lo aspettano i familiari: presunto pedofilo pestato in diretta Fb

L'episodio è avvenuto domenica a Bari. L'uomo avrebbe tentato di adescare il ragazzino, ma la madre della vittima gli ha teso una trappola. Poi le botte, e il video finito sui social

Avrebbe tentato di adescare un ragazzino di 11 anni, ma è finito nella trappola organizzata dai familiari della vittima. Sulla vicenda, avvenuta domenica al quartiere Libertà, indaga la polizia.

L'uomo, la cui età si aggira attorno ai 25 anni, avrebbe contattato su Fb un ragazzino di 11 anni, al quale avrebbe chiesto prestazioni sessuali. Dall'altra parte dello schermo, invece, c'era la madre dell’adolescente, che gli ha teso un tranello. Domenica scorsa l'avrebbe invitato a casa per consumare un rapporto sessuale, fingendosi il ragazzino. Quando poi il 25enne si è presentato nell'abitazione, è scattata la trappola. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo sarebbe stato bloccato dai parenti dell’adolescente prima che il rapporto sessuale fosse consumato ed è stato picchiato con violenza. Il tutto postato in diretta su Facebook, finché quest'ultimo non avrebbe confessato i suoi intenti. Il video è stato pubblicato oggi da Il Quotidiano Italiano.

Nell'abitazione sono poi intervenute le Forze dell'Ordine, chiamate dai genitori del minorenne. Il video è ora nelle mani degli inquirenti, che stanno valutando la vicenda, cercando di ricostruire con esattezza l'accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizza incontro con un 11enne, ma a casa lo aspettano i familiari: presunto pedofilo pestato in diretta Fb

BariToday è in caricamento