rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Murat / Via Giuseppe Bozzi

Isola pedonale di via Bozzi definitiva da febbraio, il piano del Comune: "Posti auto recuperati nelle strade vicine"

Lunedì confronto tra i tecnici di Palazzo di Città e il Municipio I per definire le nuove aree di sosta dopo la chiusura al traffico del primo isolato. Si punta a ricavare altri 10 parcheggi su via Mele

Conferme alla pedonalizzazione di largo Giordano Bruno e del primo isolato di via Bozzi, possibili novità sui parcheggi attorno al quartiere Umbertino, a Madonnella e in zona piazza Moro: lunedì il dirigente del settore Viabilità del Comune di Bari incontrerà la commissione Affari generali del Municipio I per fare il punto sulla viabilità nella zona centrale del capoluogo. Dal 1° febbraio sarà ufficiale, infatti, la chiusura al traffico del primo 'pezzo' di via Bozzi dove già nei mesi scorsi era stata avviata con successo una pedonalizzazione.

Ipotesi pedonalizzare portici piazza Moro e via Melo

I 18 posti auto persi, sommati ai 12 non più disponibili dopo la chiusura (confermata) di largo Giordano Bruno saranno recuperati grazie a un piano per la sosta in favore dei residenti su via Imbriani, adoperando anche, su entrambi i lati, le traverse Bozzi/De Nicolò e De Nicolò/Abbrescia. Su via Mele, tratto di strada parallela al lungomare Nazario Sauro alle spalle della sede Rai, saranno inoltre ridotti i parcheggi riservati alle autorità militari istituendo la Zsr per i residenti: in questo modo saranno recuperati ulteriori 10 posti lato terra. Nell'area adiacente Inps, invece, confermata sosta a pagamento dalle 8.30 alle 14.30 e gratuita per i residenti con pass Zsr dalle 14.30 in poi. Infine il Comune sta valutando la possibilità di pedonalizzare l'area tra i portici di piazza Moro e via Melo, a poca distanza dalla stazione centrale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale di via Bozzi definitiva da febbraio, il piano del Comune: "Posti auto recuperati nelle strade vicine"

BariToday è in caricamento