Cronaca

Pedopornografia on line, sei arresti. In manette anche informatico barese

LIn mattinata un'operazione coordinata dalla Procura di Caltanissetta ha portato a sei arresti e 31 denunce in tutta Italia per detenzione di materiale pedopornografico. In manette anche un uomo di Bari

Sei arresti, 31 denunce in 13 regioni italiane, 150mila file contenenti materiale pedopornografico sequestrati: è il bilancio del blitz eseguito questa mattina dalla Polizia postale di Palermo coordinata dalla Procura di Caltanissetta.

GLI ARRESTI - Tra le sei persone arrestate con l'accusa di divulgazione e ingente detenzione di materiale pedopornografico, anche un informatico barese. Insieme a lui, sono finiti in manette un assicuratore di Reggio Calabria, un elettricista della provincia di Agrigento e in particolare di Campobello di Licata (che aveva anche un ingente quantitativo di droga e una piantagione di marijuana), un dipendente di un'impresa di pulizie di Roma, un militare di Roma e un pensionato di Napoli. Altre 31 persone sono state denunciate con le stesse accuse: si tratta in tutti i casi di uomini, di età compresa tra 35 e i 65 anni.

LE INDAGINI - Le indagini erano partite oltre un anno e mezzo fa, quando un poliziotto di Caltanissetta, volendo scaricare da un file sulla pesca delle trote, si era imbattuto invece in un filmato a contenuto pedopornografico. Nella gran parte dei filmati poi intercettati nel corso delle indagini, venivano mostrati bambini e bambine, dai due ai dieci anni, costretti ad avere rapporti con adulti. I bambini erano spesso incappucciati. I video venivano caricati e condivisi su EMule, noto programma di filesharing. Inizialmente, hanno spiegato gli investigatori, il numero di persone coinvolte nelle indagini era molto più ampio. Molto spesso, infatti, chi scarica questi file è ignaro del loro contenuto, ed è quindi stata fatta una scrematura per risalire ai responsabili diretti della diffusione del materiale pedopornografico. Quello della pedopornografia on line, hanno sottolineato gli investigatori, costituisce un fenomeno purtroppo molto diffuso, e non è escluso che la stessa indagine della Procura di Caltanissetta possa estendersi ancora, portando a nuovi arresti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia on line, sei arresti. In manette anche informatico barese

BariToday è in caricamento